in

Come calcolare kWh (kilowattora)

Come calcolare facilmente i kilowattora a casa.


Ognuna delle nostre bollette elettriche ruota attorno a una cosa: il nostro utilizzo di kWh (kilowattora). Il problema è che la maggior parte di noi non è esattamente sicura di cosa significhi. E poiché questa misurazione determina quanto finiamo per pagare, è una buona idea capire cos’è e come calcolarlo per la tua casa.

Cosa sono un kW e un kWh?

Un “watt” è l’unità utilizzata per misurare le quantità di potenza e prende il nome dall’inventore e ingegnere scozzese James Watt (1736-1819). Un kilowatt, o kW, è uguale a mille watt. Quindi il numero di kW è la quantità di energia che un dispositivo elettrico utilizza per funzionare e un chilowattora (kWh) è la quantità di energia che un apparecchio utilizza ogni ora. Ad esempio, se il tuo radiatore elettrico ha una potenza nominale di 3 kW e viene lasciato acceso per un’ora, utilizzerà 3 kWh di elettricità.
Ancora più importante, un kWh è l’unità che i fornitori di elettricità utilizzano per fatturare l’elettricità che utilizzi. Lo fanno leggendo il tuo utilizzo per te o inviandogli la lettura dal tuo contatore. Di solito, ti viene dato un addebito unitario per la tua elettricità; questo moltiplicato per il numero di kWh che utilizzi ti dà il costo della corrente in bolletta.

Come si calcola il numero di kWh utilizzati al giorno?

Se vuoi sapere quanti kWh usi giornalmente, dividi semplicemente il tuo numero totale di kWh per il numero di giorni coperti dalla bolletta. In realtà, non utilizzerai esattamente la stessa quantità di elettricità ogni giorno. Questo cambia a seconda di quanto tempo trascorri a casa, di cosa fai mentre sei lì, del periodo dell’anno e della temperatura.
Puoi persino calcolare il numero di kWh utilizzati da ogni apparecchio al giorno in base alla durata di ciascuno. Se si utilizza un esempio di riscaldamento da 3 kWh, utilizzerà 15 kWh di elettricità se lo si tiene acceso per 5 ore.

Come si calcola il numero di kWh dai watt?

Se vuoi sapere quanti kWh utilizza un apparecchio e sapere già quanti watt utilizza, il calcolo è abbastanza semplice.
Innanzitutto, è necessario convertire il numero di watt in kW. Per fare ciò, dividi il numero di watt per 1.000. Quindi 100 W è 0,1 kW, 60 W è 0,06 kW e 1500 W è 1,5 kW.
Per ottenere il numero di kWh, è sufficiente moltiplicare il numero di kW per il numero di ore di utilizzo dell’apparecchio.
Ad esempio, un dispositivo da 1500 W acceso per 2,5 ore:
1500 ÷ 1000 = 1,5. Questo è 1,5 kW.
1,5 x 2,5 = 3,75. Quindi, un apparecchio da 1500 W acceso per 2,5 ore utilizza 3,75 kWh.

Come si calcolano i kW in kWh?

Calcolare kWh da kW è ancora più semplice, poiché si conosce già il numero di kW per l’elettrodomestico. Tutto quello che devi fare è moltiplicare il numero di kW per il tempo in ore. Il riscaldatore da 3 kW, se utilizzato per 3,5 ore, consumerebbe (3 x 3,5) 10,5 kWh di elettricità.

Quanti kWh sono normali per una casa?

Nel 2019, secondo la US Energy Information Administration, l’abitazione americana media ha consumato 877 kWh di elettricità ogni mese, o 10.649 kWh ogni anno. Questo varia a seconda della parte del paese in cui vivi. I cinque stati con il consumo di elettricità più basso includono Hawaii, Maine, California, Vermont e Rhode Island, tutti con circa 500-600 kWh al mese. I primi cinque sono Louisiana, Tennessee, Mississippi, Alabama e North Dakota. Tutti questi consumano in media più di 1.200 kWh ogni mese.
La variazione è in parte legata al clima, ma giocano un ruolo anche i regolamenti edilizi e l’età delle case. Siamo diventati molto più consapevoli di quanto le case ben costruite e isolate siano molto più efficienti dal punto di vista energetico rispetto alle proprietà più vecchie. Inoltre, oggi ci sono numerosi modi per rendere le case più efficienti dal punto di vista energetico, come l’utilizzo di energia pulita e il passaggio a una società di energia rinnovabile.

Qual è il consumo di kWh per articoli domestici comuni?

Il consumo di elettricità degli elettrodomestici varia molto. Le regole sono che tutto ciò che riscalda o raffredda è probabile che sia un grande utente di potenza e che i modelli più recenti tendono ad essere più efficienti delle unità più vecchie.

  • Un forno con una ventola che utilizza 10 kW all’ora ed è probabile che venga utilizzato per lunghi periodi. In 12 ore, sarebbero 120 kWh.
  • Un riscaldatore portatile da 1500 W utilizzerà 1,5 kW all’ora. In 4 ore, userebbe 6 kWh.
  • Una pompa di calore da 1,5 tonnellate senza strisce termiche ha una potenza nominale di circa 3 kW, quindi se accesa per 8 ore, utilizzerebbe 24 kWh.
  • Un condizionatore da 8 kBtu consuma 2,93 kWh di elettricità ogni ora. Se acceso per 12 ore, significa 35,16 kWh.
  • Un forno costa circa 2,3 kWh ogni ora.
  • Un vecchio stile da 15 cu. Ft. il frigorifero utilizza 150 kWh al mese. Al contrario, un 17 cu. Ft. Il frigorifero Energy Star utilizza solo 35 kWh al mese.
  • Un TV LED / 4K UHD da 50-60 pollici costa circa 0,071 kWh ogni ora, quindi la sera potrebbe consumare circa 0,426 kWh.
  • Un televisore LCD da 50 pollici costa solo 0,016 kWh, quindi in quello stesso periodo di sei ore utilizzerebbe solo 0,096 kWh.
  • Un computer desktop, quando è in uso, consuma circa 0,05 kWh l’ora e in standby scende a 0,004 kWh.
  • Un laptop costa 0,02-0,05 kWh all’ora.
  • Una lampada alogena da 300 W è 0,3 kWh all’ora. Confrontalo con una lampada a LED da 38 W (equivalente a un’incandescenza da 150 W), che consuma solo 0,038 kWh.
  • Un lavaggio con acqua calda e risciacquo a freddo utilizza circa 2,3 kWh per carico e un’asciugatrice da circa 2,5-4 kWh per carico.
  • Un aspirapolvere utilizza qualcosa come 0,75 kWh all’ora.
  • Un ferro da stiro consuma 1,08 kWh all’ora.
  • Un asciugacapelli consuma 1,5 kWh all’ora.

Come faccio a calcolare quanti kWh utilizza un apparecchio?

Se vuoi sapere come calcolare il consumo di kWh, di solito puoi trovare la potenza elettrica di un elettrodomestico nelle istruzioni, sul sito Web del produttore o su un’etichetta attaccata al prodotto. Questa cifra sarà il consumo energetico dell’apparecchio. Se si moltiplica questa cifra in kW per il numero di ore di accensione, si ottengono i kWh.
Se non sei sicuro di come farlo o desideri controllare la valutazione del produttore, puoi acquistare un semplice monitor di utilizzo plug-in che misurerà kWh insieme a tensione, ampere, costo e così via. Hanno un prezzo di circa $ 20- $ 25 e sono un metodo utile per controllare che le cifre siano accurate.

Perché il mio consumo di kWh è così elevato?

Se pensi che il tuo consumo di elettricità sia superiore a quello che dovrebbe essere, ci sono diverse cose che dovresti considerare. Se la tua casa è vecchia, è probabile che sia stata costruita quando il valore dell’isolamento non era compreso o non era disponibile. L’industria delle costruzioni ha fatto molta strada negli ultimi 20 anni e le case di oggi sono come scatole ermeticamente sigillate rispetto alle case più vecchie.
Anche il clima è un fattore importante. Se vivi in ​​una zona che sperimenta inverni molto freddi, estati super calde o entrambi, il tuo consumo di energia rifletterà questo. Il controllo del clima è uno degli utenti elettrici più assetati di energia.
Inoltre, gli apparecchi più vecchi sono davvero più assetati di energia di quelli più recenti. Non molto tempo fa, i televisori in modalità standby spesso consumavano quasi la stessa energia di quando erano in uso, oggi ne consumano pochissimo.

Come posso ridurre il mio consumo di energia?

Se desideri ridurre il consumo di elettricità e abbassare le bollette energetiche, ci sono alcune cose che puoi fare:

  1. Guarda gli standard di isolamento della tua casa e aggiornali ove possibile.
  2. Pensa a sostituire gli apparecchi più vecchi e affamati di energia e ottenerne di nuovi ed efficienti.
  3. Assicurati che tutte le tue lampade siano LED o almeno lampadine a basso consumo energetico.
  4. Imposta il termostato su una temperatura confortevole. In estate, mettilo in modo che tu possa stare comodo con una maglietta. In inverno, mettilo in modo che tu stia bene con un maglione. Non impostandolo agli estremi, puoi ridurre il tuo consumo di energia.
  5. Spegni le cose al muro quando non ne hai bisogno.

I chilowattora ti danno una reale gestione della quantità di elettricità che consumi e di come puoi ridurre quella cifra. Puoi vedere quali elettrodomestici sono oggetti di uso elevato e quali sono più economici. Quando si cerca di acquistare un prodotto, la valutazione in kWh è importante da prendere in considerazione.
Non solo ti dà un’idea di come puoi migliorare il modo in cui usi l’elettricità in casa, ma il costo per kWh ti offre un confronto diretto di un fornitore di elettricità con un altro.
Se stai cercando un modo per ridurre la tua impronta di carbonio, il nostro piano di abbonamento Inspire Unlimited 100% Clean Energy è il modo migliore per fare la tua parte per il pianeta. Scopri come passare all’energia rinnovabile e scopri di più sui vantaggi delle energie rinnovabili oggi.

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Futuro delle tecnologie energetiche rinnovabili

LED vs luci normali