in

Come pulire i pannelli solari

Usare una spazzola morbida con acqua distillata e detersivo per i piatti è sufficiente per pulire i pannelli solari. Tuttavia, ci sono diversi modi per pulirli e vari suggerimenti che dovrebbero essere usati durante il processo. In questo articolo imparerai alcuni preziosi consigli che renderanno il processo di pulizia ancora più facile per te.

Lo sporco sui pannelli solari dovuto a detriti, polvere, escrementi di uccelli o sporco può accumularsi sulla superficie del modulo e portare fino al 30% di perdite annuali nei casi peggiori.

Le perdite annuali tipiche attribuite a questo fattore si trovano regolarmente tra il 2% e il 5%, tuttavia, accumulando sporco sull’impianto fotovoltaico, le perdite possono aumentare nel tempo. Ecco perché è importante sapere quanto spesso o quando pulire i pannelli solari .

Suggerimenti prima della pulizia

Spegnere il sistema fotovoltaico

Il primo passo a cui devi pensare prima di pulire i tuoi pannelli solari è spegnere l’interruttore DC situato nella scatola del combinatore. Questo è essenziale per garantire la tua sicurezza e per assicurarti che i pannelli solari non vengano danneggiati dall’acqua all’interno della scatola di giunzione, dai cavi esposti o dalle guarnizioni rotte mentre l’elettricità CC scorre nel sistema.

I nuovi sistemi fotovoltaici negli Stati Uniti secondo NEC 2017 devono ora disporre di un sistema di spegnimento rapido, che ridurrà istantaneamente la tensione del campo fotovoltaico a zero da una posizione di facile accesso all’interno della casa o dell’azienda. Ciò garantirà in ogni caso sicurezza anche ai proprietari di casa e ai vigili del fuoco.

Ricordati sempre di premere il pulsante rosso nella casella di spegnimento rapido prima di andare a pulire i pannelli solari.

Usa una spazzola morbida o una spugna

Quando si puliscono i pannelli solari è essenziale utilizzare la giusta attrezzatura per la pulizia . Il vetro è resistente ma l’utilizzo di materiali abrasivi può graffiare la superficie del vetro, riducendone le prestazioni o addirittura danneggiando il modulo.

Se i tuoi pannelli solari sono installati a terra, puoi scegliere di utilizzare una semplice spugna per pulirli o anche una spazzola morbida. Tuttavia, se si trovano sul tetto, è necessario utilizzare una spazzola morbida accoppiata ad una lunga prolunga per rendere il lavoro più facile e sicuro da terra.

Evita di usare acqua con un alto contenuto di minerali

I produttori di moduli raccomandano l’uso di acqua distillata o deionizzata per pulire i pannelli solari. L’acqua ricca di minerali può lasciare depositi di particelle nel tempo e la sua chimica è sconsigliata per il vetro dei moduli.

Se non si ha accesso all’acqua deionizzata o distillata, è possibile utilizzare un attacco per tubo per addolcimento dell’acqua per filtrare quei minerali.

Non utilizzare alta pressione

L’uso dell’alta pressione per pulire i pannelli solari può forzare l’ingresso di acqua nella scatola di giunzione o nei tappi che non sono sigillati al 100%. Come approccio generale, si raccomanda che quando si utilizza un tubo flessibile, la pressione rimanga al di sotto di 40 bar.

Si raccomanda inoltre che la pulizia a getto d’acqua crei uno strato di acqua nebulizzata in corrispondenza dell’ugello in modo da ridurre la pressione ricevuta dal vetro.

Usa acqua con una temperatura simile

I produttori di pannelli solari sconsigliano l’uso di acqua fredda o calda per pulire i pannelli. La ragione di ciò è che improvvise e drastiche differenze di temperatura potrebbero rompere la superficie del vetro.

È meglio pulire i pannelli solari utilizzando acqua a temperatura ambiente la mattina presto (6-7 am), quando la temperatura dei moduli sarà bassa dopo il raffreddamento notturno e quando la generazione solare non è iniziata.

Non utilizzare mai un materiale abrasivo per pulire i pannelli solari

A volte, i proprietari di case o i venditori possono consigliarti di usare detergenti per pulire i moduli. Tuttavia, tutto ciò di cui hai veramente bisogno è il sapone per i piatti e l’acqua per pulirli.

L’uso di detersivi per bucato progettati per altri scopi è sconsigliato perché possono creare umidità o delaminazione a livello delle celle solari che invalideranno la garanzia dei pannelli e li danneggeranno inevitabilmente.

Leggere le istruzioni del produttore del pannello solare

Nessuno dà consigli su come pulire e trattare adeguatamente i tuoi pannelli solari come il produttore. I manuali di installazione dei moduli sono generalmente disponibili su Internet e molti vengono forniti con i pannelli. Dai un’occhiata a loro e scopri di più sui tuoi moduli.

Non calpestare mai i moduli

I pannelli solari sono progettati per resistere a specifici carichi distribuiti di neve e vento. Se il tuo peso concentrato è al di sopra dei carichi progettati, potresti causare micro-cracking, diminuendo le prestazioni del modulo nel tempo. Inoltre, la superficie dei pannelli solari può essere scivolosa e se si aggiunge acqua e sapone alla miscela, le probabilità di caduta sono piuttosto elevate. Finché stai attento, le possibilità che i pannelli solari siano pericolosi sono basse.

Il processo semplice

Raccogliendo tutti questi suggerimenti, diamo un’occhiata a una revisione dei passaggi che devi seguire:

  1. Inizia la mattina presto.
  2. Scollegare il generatore FV dall’inverter premendo il pulsante di spegnimento rapido o abbassando il sezionatore CC nella scatola del combinatore.
  3. Raccogli dell’acqua distillata e mescolala con un po ‘di detersivo per i piatti (solo un po’).
  4. Cerca una spazzola morbida e inizia a pulire i moduli con la miscela di acqua.
  5. Dopo che tutti i moduli sono stati insaponati, rimuovere il sapone con un tubo a bassa pressione.
  6. Lasciare asciugare i moduli per 30-45 minuti e riaccendere il sezionatore CC.

Altre soluzioni interessanti progettate principalmente per sistemi a tetto sono i prodotti per la pulizia dei pannelli solari come Polywater. Utilizzano prodotti chimici appositamente studiati per la pulizia dei moduli che consentono di eseguire la manutenzione da una distanza di sicurezza sul terreno o tramite scale. Inoltre, questi prodotti sono progettati con una specifica pressione dell’acqua che non danneggia la superficie del vetro. Polywater utilizza anche una bottiglia con attacco per tubo flessibile con la miscela di acqua e sapone con la possibilità di risciacquare (utilizzando la miscela) o di lavare (solo utilizzando acqua).

Come puoi vedere, è un processo semplice che, se eseguito con un programma di routine, può massimizzare le tue uscite di energia solare nel corso dell’anno.

Non dimenticare mai che la procedura di manutenzione è un lavoro di due persone e che comprende anche il controllo dei cavi, possibili segni di degrado, delaminazione, danni o ustioni dietro i pannelli solari (se possibile).

I produttori di pannelli solari non consigliano mai di salire sul tetto per pulire i moduli senza protezioni speciali (imbracature), ma con questi suggerimenti puoi farlo da solo stando a terra o utilizzando scale mobili.

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Quando pulire i pannelli solari

Comprendere i fondamenti dell’efficienza dei pannelli solari