in

Come essiccare erbe e spezie

Se quest’anno hai coltivato erbe fresche nel tuo giardino o ne hai alcune che crescono naturalmente nel tuo cortile , puoi facilmente conservare alcune delle erbe extra e averle a portata di mano per l’uso tutto l’anno.

Il primo passo nel processo di conservazione delle erbe è asciugarle correttamente. Dopo l’essiccazione, possono essere ulteriormente conservati in oli vegetali , tinture o altri preparati.

Perché erbe e spezie secche?

L’essiccazione delle erbe è uno dei modi più semplici e veloci per conservarle. Molte erbe crescono rapidamente nei giardini del cortile e si asciugano facilmente attraverso metodi come l’essiccazione all’aria o la disidratazione.

Le erbe e le spezie acquistate in negozio sono spesso costose per la piccola quantità che arriva nei contenitori delle spezie e puoi risparmiare denaro e assicurarti che le tue erbe siano biologiche quando coltivi le tue. Ci sono posti di qualità per ordinare erbe e spezie che non crescono nella tua zona e questo fa risparmiare denaro anche quando ordini all’ingrosso, ma coltivare ed essiccare le tue è di gran lunga il metodo più economico.

In senso culinario, le erbe si riferiscono tipicamente alle foglie delle piante e possono essere utilizzate fresche o essiccate. Le spezie provengono dalla corteccia, dalle bacche, dalla radice, dal gambo, dal seme o da altre parti della pianta e sono spesso utilizzate essiccate e in polvere. Quasi tutte le erbe o le spezie possono essere essiccate a casa per conservarle fino a un anno, anche se alcune erbe conservano meglio il loro sapore quando congelate (vedi metodo sotto).

Puoi conservare quasi tutte le erbe o le spezie a casa nella tua cucina, ma il metodo è leggermente diverso.

Passaggio 1: raccolta di erbe e spezie

Il primo passo per conservare erbe o spezie è raccoglierle correttamente. È meglio farlo al mattino prima delle 10:00 circa per la massima potenza, poiché gli oli benefici nella pianta non sono stati ancora influenzati dal sole quel giorno.

Le foglie devono essere raccolte fresche e le foglie appassite, marroni o scolorite non devono essere utilizzate.

I semi dovrebbero essere raccolti quando iniziano a diventare marroni e induriti, ma prima che inizino a cadere naturalmente dalla pianta.

I fiori possono essere raccolti tagliando con cura i capolini dalla pianta poco dopo la fioritura.

Passaggio 2: scegli un metodo di asciugatura

Esistono diversi metodi che funzionano per essiccare le erbe in modo efficace. Alcuni metodi sono preferibili per alcune erbe, ma in generale, ognuna di esse funzionerà con una piccola modifica:

Essiccazione all’aria

  1. Raccogli le erbe in piccoli mazzi di 4-5 gambi per mazzo e fissali con una fascetta o un piccolo pezzo di filo.
  2. Avvolgi liberamente ogni fagotto in un panno di mussola traspirante o in un sacchetto di carta. Aiuta a fissarlo anche nel laccio.
  3. Appendi i fasci in un luogo ben ventilato all’interno e lontano dalla luce solare diretta fino a quando non si asciugano. Ciò richiede in genere circa una settimana. SUGGERIMENTO: usa delle grucce e delle mollette per appendere facilmente i fagotti.
  4. Se fuori fa ancora caldo, puoi essiccare al sole le erbe alla luce solare indiretta su schermi di essiccazione o in piccoli fasci con lo stesso metodo.
  5. Rimuovere le foglie dagli steli e conservare (vedi sotto per il metodo).

SUGGERIMENTO: se preferisci usare uno schermo per asciugare invece di appendere le erbe in mazzi, stendi un pezzo di garza o un panno di mussola organica su una cornice di legno e graffetta per tenerlo (anche una vecchia cornice per un albero del dollaro funzionerà per questo). Posiziona questa cornice in un’area ben ventilata o all’esterno (non alla luce diretta del sole) finché le erbe non si asciugano.

Essiccazione al forno

L’essiccazione al forno sembra semplice ma in realtà è uno dei metodi più difficili per preservare correttamente le qualità delle erbe perché la temperatura deve rimanere bassa.

  1. Rimuovi le foglie dai gambi delle erbe.
  2. Metti le foglie su una teglia in un unico strato.
  3. Preriscaldare il forno al livello più basso. Per la maggior parte dei forni, questo è di circa 170 gradi F, che è ancora troppo alto. Apro la porta del forno con il manico di un cucchiaio di legno per consentire la circolazione dell’aria e mantenere la temperatura sufficientemente bassa.
  4. Controllare spesso la temperatura (tra 100-120 gradi è ottimale) e regolare secondo necessità. Le erbe tendono ad asciugarsi rapidamente con questo metodo, quindi controlla spesso le erbe e rimuovile quando le foglie iniziano a sbriciolarsi e non si piegano più senza rompersi.

Utilizzando un disidratatore

Un disidratatore per alimenti di alta qualità con ventola e temperatura regolabile è il modo più efficiente per essiccare rapidamente le erbe e preservare le parti più benefiche dell’erba o della spezia.

Se hai un disidratatore, segui le istruzioni sul tuo modello per asciugare le erbe.

Metodo da evitare: essiccazione a microonde

Alcune fonti suggeriscono di essiccare le erbe nel microonde. Funziona solo per piccole quantità di erbe e questo metodo è soggetto a problemi, specialmente con erbe ad alta umidità e non è affatto efficiente dal punto di vista energetico. Non consiglio questo metodo.

Passaggio 3: conservare erbe e spezie

Per preservare al meglio il sapore di erbe aromatiche e spezie essiccate, non sbriciolare o polverizzare fino a quando non è necessario utilizzare l’erba o la spezia. Ovviamente, l’eccezione sarebbe qualsiasi erba necessaria per miscele di erbe e spezie premiscelate poiché quelle devono essere sbriciolate per mescolarsi bene.

Conserva le foglie di erbe essiccate in barattoli di classe pulita o contenitori con coperchi ermetici. Con qualsiasi erba o spezie, assicurati di etichettare immediatamente il barattolo poiché molte erbe hanno lo stesso aspetto una volta essiccate.

Ecco! Le tue erbe e spezie essiccate ora possono essere utilizzate quando ne hai bisogno nelle ricette. Nota che le erbe essiccate sono in genere più concentrate delle erbe fresche, quindi se una ricetta richiede erbe fresche, non è necessaria la maggior parte di queste erbe essiccate.

Suggerimento:

basilico, coriandolo, menta, erba cipollina e prezzemolo possono essere facilmente essiccati ma mantengono il loro colore e sapore meglio se congelati. Per congelare facilmente ed evitare scottature da congelamento, tritare finemente le erbe e impacchettarle in vaschette per cubetti di ghiaccio. Coprire con acqua o olio d’oliva e congelare fino a quando non si solidifica. Estrarre i cubetti di erbe e conservarli in un contenitore ermetico fino al momento del bisogno. Sono ottimi da aggiungere a zuppe o pietanze cotte a seconda delle necessità.

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

C’è piombo nell’argilla bentonitica?

L’importanza dell’ammollo di noci e semi