in

Stoviglie a mano o in macchina?

Dobbiamo privarci del comfort offerto dalla lavastoviglie per motivi ambientali? La risposta è no.
Le attuali lavastoviglie sono molto economiche in termini di acqua ed elettricità. A volte è anche più efficiente in termini di acqua rispetto al lavaggio a mano dei piatti sotto l’acqua corrente o sostituendo regolarmente l’acqua di lavaggio.

I prodotti per il lavaggio delle stoviglie sono più complessi e quindi più inquinanti dei prodotti per il lavaggio delle stoviglie a mano perché per questi ultimi il nostro braccio sfregante produce un’azione meccanica che deve essere sostituita da un’azione chimica in lavatrice. Esistono però prodotti per lavastoviglie la cui composizione è stata studiata per limitare l’impatto negativo sull’ambiente.
Vedi scheda n ° 16: “Prodotti per lavastoviglie”

Il problema dei rifiuti di lavastoviglie usati sorge meno acutamente se vengono restituiti a un processo di smantellamento e riciclaggio.

Confronto dei consumi

Confrontiamo i rispettivi consumi di una lavastoviglie e di un piatto in mano.

Quantità d’acqua

Una lavastoviglie recente ed efficiente consuma meno acqua delle stoviglie: meno di 13 litri per 12 coperti (che corrispondono a 140 pezzi di stoviglie: 12 piatti grandi, 12 piatti fondi, 12 piatti dessert, 12 piattini, 12 tazze, 12 coltelli, 12 forchette, 12 cucchiai, 12 cucchiaini, 12 cucchiai da dessert, 12 bicchieri e 8 pezzi da portata (1 insalatiera, 3 ciotole, 1 mestolo) contro circa 20-40 litri.

Il lavaggio a mano consuma di più se eseguito sotto l’acqua corrente o se è necessario sostituire l’acqua di lavaggio e / o di risciacquo.

Energia

Il consumo energetico medio di una lavastoviglie attuale è di 0,92 kWh per ciclo.

Il consumo energetico del lavaggio delle mani è direttamente correlato alla quantità di acqua calda utilizzata.

Prodotti

Il lavaggio in lavastoviglie richiede circa 25 g di detersivo, 5 ml di brillantante e sale rigenerante.
Il consumo di detersivo delle stoviglie lavate a mano è inferiore: circa 3ml. Inoltre, la composizione dei detersivi per stoviglie a mano è meno aggressiva e meno inquinante.

Prezzo

Una lavastoviglie costa in media 0,5 € a lavaggio (comprensivo di ammortamento del prezzo di acquisto in 10 anni, prezzo del prodotto, costo dell’acqua e consumo di elettricità).

Il lavaggio delle mani costa 0,4 € in acqua 0,01 € per il prodotto. A questo va aggiunto il consumo di energia per riscaldare l’acqua.

Per scegliere una lavastoviglie economica, vai su http://www.topten.be/

Alcuni suggerimenti

  • Scegliete un detersivo per piatti a mano più ecologico, cioè composto da tensioattivi di origine vegetale più completamente e rapidamente degradati in elementi innocui quando scaricati, attraverso le fognature, nei fiumi. prediligere anche prodotti contenenti conservanti biodegradabili e fragranze naturali.
  • Quando si sceglie il prodotto, si dovrebbe prestare attenzione anche alla confezione. Alcuni marchi offrono imballaggi riutilizzabili che possono essere riempiti con una ricarica o da un contenitore di grande capacità (5-10 litri).
  • Il prodotto detergente deve essere dosato razionalmente utilizzando un sistema di dosaggio (es. Tappo) e individuando la dose minima efficace mediante test.
  • Diluire il prodotto in acqua per stoviglie invece di usarlo pulito su ogni capo da lavare.
  • Le diverse stoviglie vengono pulite da quelle meno sporche a quelle più sporche in acqua calda, quindi risciacquate in un bagno molto caldo.
  • Per togliere il “bruciato” sul fondo delle pentole sono efficaci i tamponi in acciaio inox. Se ciò non bastasse, far bollire l’acqua con un po ‘di detersivo o lavastoviglie (caustica!).
  • Risparmiamo acqua: non risciacquate le stoviglie sotto l’acqua corrente: usiamo due ciotole, una per la pulizia, l’altra per il risciacquo. Se la quantità di stoviglie da pulire è elevata, possiamo cambiare l’acqua di risciacquo per evitare che troppi residui di detersivo si depositino sulle stoviglie. Questi residui ingeriti con il cibo possono essere dannosi per la salute.
  • Dopo il risciacquo, disporre le stoviglie in modo che l’acqua possa scorrere agevolmente (piatti verticali, posate in un cesto, bicchieri, stoviglie, pentole capovolte, ecc.).
  • Gli imballaggi vuoti che non possono essere ricaricati devono essere lasciati al parco container o consegnati a una raccolta differenziata PMC.
  • Alcune persone sono sensibili ai detergenti. Agiscono infatti sulla pelle come sulle stoviglie: la sgrassano rimuovendone la naturale protezione. Secchezza, crepe, allergie sono il contrario dei piatti a mano di tutti i giorni; considera di indossare i guanti.
  • Attenzione, l’odore gradevole dei detersivi così come la presenza della frutta, dai colori accattivanti sulle etichette, fanno tanti giovani vittime di incidenti domestici. I bambini, infatti, confondono questi prodotti con bevande zuccherate e vengono a ingoiarli. Questi prodotti devono quindi essere conservati fuori dalla portata dei bambini.

In caso di incidente contattare sempre il Centro antiveleni : 070 / 245.245
www. centrantipoisons .be

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Oggetto inutile del mese: il salvadanaio con Zio Paperone integrato

Come trattare e mantenere il legno con l’olio di lino?