in

Fragola a forma di yogurt (o sarebbe il contrario?)

Nel grande gabinetto delle curiosità dei consumatori, nella sezione “ma, finalmente, perché ?????” », Abbiamo il grande piacere di presentarvi questo mese lo yogurt a forma di fragola.

Come potete intuire, con un po ‘di timore non ho dubbi, eccoci al cospetto di un magnifico yogurt da bere in (sei) porzioni singole a forma di fragola (nel caso non siamo sicuri del significato. Della parola “fragola”, senza dubbio).

Il lato bello è probabilmente che ogni porzione è di 60 ml. Per darti un’idea, una lattina di soda aggiunge fino a 330 ml. Un quinto di lattina, quindi (appena una gamba).

Il tutto chiaramente destinato ai bambini per le 10 o per mezzogiorno, vista la grafica infantile e l’orgoglioso annuncio “si può tenere per 4 ore fuori dal frigorifero” visibile sulla confezione.

E lì mi dirai, stanco che sei, che muovo le tue orecchie ancora una volta con l’ennesima invenzione che produce inutili sprechi.

Anzi! Perché non solo questo fa più spreco di, diciamo, due porzioni da 180 ml ciascuna, ma in più – fragola sulla torta – il concetto chiaramente manca il suo obiettivo, altrimenti non ho ancora capito nulla.

Perché cosa fai normalmente con lo yogurt da bere?

Ebbene, contro ogni previsione, lo beviamo (lo giuro!).

Tuttavia, dobbiamo notare che il produttore ha fatto di tutto per rendere questa azione difficile, anche decisamente spiacevole.

Primo passaggio: apri la fragola. Test di supporto – a écoconso non ci fermiamo assolutamente davanti a nulla – vi posso assicurare che prendere in mano una di queste fragoline per togliere il coperchio, consentendo l’accesso al prodotto, comporta una pressione sul sottile guscio di plastica.

Ed è qui che i tuoi figli lo troveranno divertente (e tu, probabilmente un po ‘meno). Infatti, detta pressione esercitata sul guscio viene inevitabilmente trasmessa allo yogurt il cui unico desiderio è quello di uscire da questo abominio il più rapidamente possibile. E cosa fa il nostro yogurt stressato? Esce in una specie di jet disordinato il cui bersaglio sarà una figura, gli amici del bambino nel parco giochi o, più probabilmente, la bella maglietta bianca pulita che si era messo la mattina (ah, quella, non fortuna, ho dovuto indossare una maglietta alla fragola schiacciata, il bianco è disordinato).

È quasi più difficile che aprire una scatola di sarde (ma meno unta, ammettiamolo). E nessuno chiede a un ragazzino di aprire una scatola di sarde, e non solo perché taglia.

Ma se fosse solo quello! Niente affatto, il meglio deve ancora venire: bevi lo yogurt (se è rimasto). Perché ovviamente, tramite la mini apertura, non esce da sola a testa in giù. Deve essere versato, che dico, espulso in qualche contenitore, riducendo a nulla la possibile trasportabilità della cosa (probabilmente il suo unico interesse, d’altronde) o, per i più intrepidi, aspirarla. Oltre al fatto che non è di una rara eleganza, succhiare lo yogurt – decisamente ben attaccato alla sua fragola – richiede anche una certa potenza di aspirazione. Non abbiamo provato sui bambini – i poveri – ma l’esercizio non dovrebbe essere facile per loro.

Insomma, dopo aver sporcato la maglietta, dovete decidere di bere il vostro yogurt in modo poco gradevole.

Tutto questo per 60 ml di prodotto.

Dai, facciamo i bravi giocatori, succhiare lo yogurt ha un interesse: spiegare la pressione atmosferica ai più piccoli.

A parte questo, non vedo.

8 € per litro di sessione di tortura – o tanto divertimento.

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Il furoshiki: confezione regalo originale, chic e zero sprechi

Scatola anti-formica ECO con Spinosad: davvero ecologica?