in

14 cibi da non conservare in frigorifero

Pomodori, uova, banane… Tendiamo a mettere tutto il cibo fresco in frigo. Mentre per alcuni prodotti freschi (non aperti e crudi) ciò non è necessario, o addirittura controindicato.

Alimenti che possono essere conservati fuori dal frigorifero

In generale, tutto ciò che non viene venduto refrigerato [1] può essere conservato fuori dal frigorifero.

Puoi lasciare fuori dal frigo (non aperto, ovviamente!):

  1. Uova. Si vendono anche fuori frigo. Aneddoto: negli Stati Uniti e in Canada le uova vengono sistematicamente lavate prima di essere vendute. Questo rimuove una pellicola protettiva che rende obbligatoria la refrigerazione in negozio. In Europa non è così. [2]
     
  2. Burro. [3] Si conserva fuori dal frigorifero per due o tre giorni. Possiamo quindi mantenere a temperatura ambiente ciò che consumeremo velocemente. Utile per evitare il burro che non si può spalmare sul pane fresco a colazione! Puoi anche provare i piatti di burro in terracotta elencati su questo blog.
     
  3. Mele, pere, fragole, pesche, lamponi, meloni, ciliegie … Non è necessario conservarle in frigorifero. D’altra parte, alcuni di questi frutti si deteriorano rapidamente (soprattutto le fragole). A volte è quindi difficile fare diversamente. Le mele e le pere, invece, si prestano bene alla conservazione sugli scaffali.
     
  4. Salumi secchi e non affettati. Una salsiccia o un prosciutto secco o affumicato, anche iniziato, può essere conservato fuori dal frigorifero, preferibilmente in un luogo fresco. Va comunque consumato nei giorni successivi. D’altra parte, le fette vanno in frigo. La salsiccia può essere conservata anche in frigo, ma pensiamo di toglierla prima di assaggiarla.
     
  5. Si diffonde. Possono essere conservati a temperatura ambiente. Se è molto caldo, alcuni tendono a liquefarsi e non hanno più pasta del nome. Il frigorifero può quindi essere un alleato temporaneo. Attenzione però alle ricette fatte in casa con i latticini, alcuni dei quali vanno conservati al fresco e consumati entro poche settimane.
     
  6. Olio d’oliva. Si conserva a temperatura ambiente. Nel frigorifero si congela. Non è il caso di altri oli che si conservano meglio (più a lungo) in frigorifero (colza, noci, ecc.).
     
  7. Squash. Zucchine, zucche, zucche… Zucche e zucche possono essere conservate a temperatura ambiente, a volte per un intero inverno. In generale, più la zucca è matura e in buone condizioni, più a lungo si conserva.
     
  8. Rape.
     

Alimenti che si deteriorano nel frigorifero

  1. Pomodori. Si conservano più a lungo in frigo, ma perdono i loro aromi. Al massimo possiamo mettere i pomodori un po ‘“borderline” in frigo per due o tre giorni per rallentarne la maturazione.
     
  2. Cipolle, aglio, scalogno… A meno che non sia iniziato. Vengono poi conservati nel cestino della frutta e della verdura, preferibilmente in un contenitore chiuso [4] .
     
  3. Patate. Sono mantenuti freschi, asciutti e protetti dalla luce (possibilmente in scaffali o silos). Il freddo trasforma l’amido della patata in zucchero [5] . Inoltre, potenzialmente mettiamo del terriccio nel frigorifero, che è spesso pieno di batteri.
     
  4. Cioccolato. Aperto tende a captare gli odori del frigorifero coprendosi con una pellicola bianca (il burro di cacao “lievita” con gli sbalzi di temperatura). Inoltre, il cioccolato freddo è meno buono. Quando invece fa caldo (temperatura superiore a 18-21 ° C), è meglio mettere il cioccolato in frigorifero, ma in un contenitore ermetico per evitare l’umidità.
     
  5. Il cetriolo. In frigorifero appassisce rapidamente.
     
  6. Banane. Diventano rapidamente neri quando vengono riposti in frigorifero.
     

Leggi anche

  • Come conservare frutta e verdura di stagione ?, il nostro articolo per scoprire altre tecniche di conservazione (latto-fermentazione, aceto, olio, zucchero, alcool, congelamento, ecc.).

– – – – – – – – – – –

[1] Frutta e verdura non vengono refrigerate, ma in frigorifero.

[2] http://plus.lapresse.ca/screens/87707baf-d57e-40cf-8675-57762f97616e%7C_0.html

[3] Almeno il burro “vero”, non modificato (frigotartinabile, margarine …)

[4] Per evitare che il burro, ad esempio, “assuma” l’odore delle cipolle. Oppure avvolgiamo il burro in un contenitore chiuso.

[5] Ciò aumenta la produzione di acrilammide cancerogena durante la cottura.

 

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Dove e come guidare uno scooter, un gyroroue, un hoverboard …?

Perché i giardinieri vivono più a lungo?