in

Ordina, rivendi, butta via … Come ripulire la tua casa?

Conserva, conserva, rivendi o butta via … Per vedere più chiaramente, per muoverti o per metterti sulla strada dello zero rifiuti, è deciso, lo risolvi. Con cosa iniziare? Cosa teniamo? E una volta deciso, cosa ne facciamo? Per ridurre il disordine, promuoviamo il più possibile l’usato e limitiamo gli sprechi.
 

Ordinare

Per sapere come ordinare le tue cose, ci sono domande da porsi. Per esempio :

  • L’ho usato nell’ultimo anno?
  • Questo oggetto mi dà gioia?
  • Ho spazio (nella mia futura casa) per tenere questo dispositivo?

Ordina tutto in una volta o in piccoli pezzi, scegli qui la tua tecnica. E scopri altre domande per decidere cosa tenere e da cosa separarti.

Una volta che abbiamo ordinato, ci ritroviamo con diverse categorie di oggetti. Cosa ne facciamo?

  1. Quelle da tenere. Non resta che trovare un posto per loro.  
  2. Quelli che devono andare e sono in buone condizioni. Per dare o vendere, ora è necessario decidere il loro destino.
  3. Quelle da riparare. Grande categoria di oggetti più o meno rotti, che vogliamo riparare, ma che non abbiamo mai riparato. Dovremmo ripararli? E se no, a chi darli? O buttarli via?
  4. Quelle da buttare. Senza dubbio sono irreparabili. O non interesserà nessuno, anche se vengono dati con un sorriso.

Per ogni categoria, spieghiamo in dettaglio cosa farne nel resto dell’articolo.
 

Come faccio a sbarazzarmi di oggetti in buone condizioni?

Dare

Dai le tue cose per dare loro una nuova vita. Qui a Jette, il negozio dell’usato Rouf, nell’economia sociale.

Se l’oggetto non ha più molto valore di mercato – o se preferisci dare piuttosto che vendere – ed è in discrete condizioni e può ancora essere utilizzato, potrebbe rendere felice un hobbista.

Puoi donarlo tramite:

  • un centro risorse;
  • una donazione;
  • un negozio di economia sociale generale o specifico;
  • un sito di vendita che accetta donazioni;
  • un gruppo facebook;
  • una collezione unica.

Vendere

Un mercatino delle pulci per vendere l’essenziale

Se non hai più bisogno di un oggetto ma è ancora in buone condizioni e può essere utile ad altri, può essere rivenduto. Ad un prezzo equo, è facile trovare un acquirente.

Puoi vendere tramite:

  • un mercatino delle pulci (o una borsa di studio La Ligue des Familles per vestiti, giocattoli, attrezzature per l’infanzia, ecc.);
  • un negozio di acquisto-vendita (ad esempio: convertitori di cassa);
  • un deposito in conto deposito (Troc, La Trocante, negozi indipendenti, ecc.);
  • un gruppo Facebook di seconda mano nella tua zona;
  • un sito di vendita (www.2ememain.be, www.ebay.be …).
  • un’app dedicata come Scell.it: https://scell.it/ o app da siti di vendita (app 2emain, ebay …)

Tabella riassuntiva in base agli oggetti

(Clicca sulla foto per ingrandirla)

Inoltre, dare o rivendere consente alla persona che ritira l’oggetto di non acquistarne uno nuovo. Ciò evita la fabbricazione di un nuovo oggetto e il consumo di risorse ed energia che ciò comporta.
 

Cosa fare con gli articoli da riparare?

Dobbiamo pianificare: una volta riparato l’oggetto, cosa ne faremo? Non finirà ancora nella pila dei “must go”?

Un altro indizio: se è rotto o guasto per più di un anno, forse non è molto utile.

Ripara o fai riparare gli oggetti che desideri conservare

Non è facile riparare da soli oggetti rotti o rotti. Possiamo ottenere aiuto:

  • grazie a guide e tutorial su internet;
  • da un tuttofare esperto in un Repair Café;
  • in un negozio specializzato o presso il produttore per trovare un pezzo di ricambio;
  • da un riparatore che farà il lavoro (sì, esiste ancora).

Scopri in dettaglio come e dove riparare.

Dona un oggetto rotto o rotto

La maggior parte delle imprese dell’economia sociale accetta solo articoli in buone condizioni: puliti, funzionali, completi. Alcuni a volte accettano articoli che richiedono una piccola riparazione. Vedi l’articolo Dove donare un oggetto?
 

Dove gettare gli oggetti alla fine della loro vita?

Iarda del contenitore.

Irreparabile, non riutilizzabile o alla fine della linea … Cestino? No, possiamo organizzare il riciclaggio di questi oggetti. 

Una decina di settori recuperano e riciclano materiali, tramite parchi container o punti di raccolta. Consulta il nostro riepilogo sull’ordinamento per sapere dove lanciare cosa.
 

Adesso tocca a te giocare. Se hai una domanda o un dubbio, il servizio di consulenza ecoconso sarà lieto di fornirti informazioni: info@ecoconso.be o 081 730 730. Buona conservazione e buona selezione!

 

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Cosa significano i nuovi pittogrammi di pericolo?

Notevoli vantaggi della cannella (e 12 modi per usarla di più)