in

Come evitare un blackout in caso di mancanza di corrente?

Le famiglie consumano ¼ dell’elettricità in Belgio. Se viene annunciata una mancanza di energia elettrica, sono quindi chiamati a evitare ogni rischio di black-out. In caso di allerta, viene chiesto loro di ridurre il consumo nel periodo di punta invernale: tra le 17:00 e le 20:00, durante le giornate più fredde.

Spegnere il televisore invece di lasciarlo in stand-by, scollegare il caricatore del cellulare, spegnere le luci nelle stanze non occupate, sono piccoli gesti utili durante tutto l’anno. Ma sono insufficienti per contrastare il rischio di blackout.

Sono soprattutto  gli  apparecchi più potenti che dovrebbero essere presi di mira: aspirapolvere, asciugatrice, lavatrice, lavastoviglie, bollitore elettrico, tostapane, ferro da stiro, friggitrice, macchina da caffè, lampade alogene … possono facilmente evitare di far funzionare questi dispositivi tra le 17:00 e le 20:00.

Bambini da sfamare

A volte è più difficile posticipare l’uso di elettrodomestici che vengono utilizzati per cucinare o vengono utilizzati in bagno. Soprattutto se hai bambini piccoli. Spostare il consumo di questi dispositivi richiederà una maggiore organizzazione.

L’ideale è anticipare il colpo. Gli sforzi di tutti aiutano a evitare che tutti siano imbarazzati. Se un milione di persone utilizza 1000W in meno tra le 17:00 e le 20:00, la potenza totale richiesta diminuisce di 1000 MW, che corrisponde alla capacità di un reattore nucleare come Doel 3.

È un approccio unito. Anche se non siamo in una zona interessata dal distacco del carico, possiamo agire molto bene. Al contrario, non è perché abbiamo un consumo di elettricità molto ridotto, un fornitore verde o pannelli solari che saremo risparmiati dal piano di riduzione del carico. L’interruzione di corrente viene effettuata in base alle cabine elettriche e interessa intere aree.

A proposito, avremo abbastanza elettricità quest’inverno?

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Lunga vita ai semi gratuiti!

Imballaggio per bevande