in

Tutto ciò che devi sapere per un compostaggio di successo

Buttiamo via 71,6 chili per persona all’anno di rifiuti che potrebbero essere compostati: rifiuti di cucina (bucce, avanzi, cibo scaduto, ecc.), Rifiuti di giardino (erba, taglio di siepi, ecc.), Ecc. [1]

Questi rifiuti di cucina e giardino finiscono nel sacco della spazzatura indifferenziato mentre, grazie al compostaggio, possono essere trasformati, in modo naturale, in un fertilizzante ricco (e gratuito) che favorisce la crescita delle piante e la loro resistenza alle malattie. Può anche essere utilizzato per migliorare le proprietà fisiche e biologiche dei suoli. E, naturalmente, alleggeriamo la nostra spazzatura!

Dobbiamo iniziare? Quindi che tipo di bidone del compost scegliere? Cosa possiamo buttarci dentro? Come mantenere correttamente il compost? Ecco tutto ciò che devi sapere per fare il tuo compost senza piantare.
 

Sommario:

  • Che tipo di bidone del compost scegliere?
    • Se abbiamo un giardino
      • La pila: per giardini di oltre 1000 m²
      • Il silo o il traliccio: per giardini tra 300 e 1000 m²
      • La botte del compost: per giardini inferiori a 300 m²
    • Compost senza giardino
      • Compost sulla tua terrazza, nel tuo garage o nella tua cantina
      • Compost in un compost di quartiere
      • Partecipa alla raccolta dei rifiuti organici
         
  • Cosa possiamo compostare?
     
  • Come compostare bene?
    • Alcuni consigli generali
    • Per un compost in giardino
    • Per un compost da appartamento
       
  • Come si usa il compost?
     
  • Una mano per iniziare?

– – – – – – – – – – – – – –
 

Che tipo di bidone del compost scegliere?

Se abbiamo un giardino

La scelta della compostiera o della tecnica di compostaggio dipende dal volume dei rifiuti prodotti e dallo spazio disponibile in giardino.

La pila: per giardini di oltre 1000 m²

In campagna o in un grande giardino (più di 1000 mq), fare un compost in cumuli permette di trattare gratuitamente grandi quantità di rifiuti. Non c’è bisogno di materiale da compostare in cumuli!

Compost in cumuli. Foto: Oregon State University [CC-BY-SA]

Il silo o il traliccio: per giardini tra 300 e 1000 m²

Il silo o il traliccio (metallico) hanno un aspetto più ordinato rispetto alla pila e un volume più piccolo . Optiamo per un silo o un traliccio con una capacità di almeno 500 litri.

Compost in silo (legno) e silo a traliccio.

La botte del compost: per giardini inferiori a 300 m²

Il compost drum consente il compostaggio nei giardini più piccoli, che generano meno rifiuti (sfalci, potature, ecc.). Con una capacità da 200 a 500 litri, la botte occupa meno spazio e mantiene un lato discreto .

Compost in barili. Foto: Tejvan Pettingen [CC-BY]
 

Compost senza giardino

Compost sulla tua terrazza, nel tuo garage o nella tua cantina

Puoi anche compostare i rifiuti della cucina quando non hai un giardino. Con un bidone di vermicompost puoi compostare sulla tua terrazza, nel tuo garage o nella tua cantina. Grazie in particolare all’azione dei lombrichi, i rifiuti vengono trasformati in compost e fertilizzante liquido, il percolato. Contrariamente alla credenza popolare, niente mosche o piccoli vermi che vagano ovunque se gestisci bene la tua vermicompostière.

Compost in un compost di quartiere

Il compost collettivo – o area del compost – consente il riciclaggio locale e collettivo dei rifiuti. È una soluzione se non hai un giardino e non vuoi iniziare il vermicompost. Il compost di quartiere può essere organizzato su terreno privato o pubblico. Le regole di funzionamento differiscono da un sito all’altro (accesso, rifiuti accettati, ecc.).

A Bruxelles, la mappa prodotta dall’ASBL Worms mostra i vari siti di compostaggio di quartiere. In Vallonia, i compost di quartiere non sono elencati in un unico sito. Puoi saperne di più dal tuo comune o dalla sua società di gestione dei rifiuti. Ad esempio, l’azienda intercomunale di Ipalle elenca il compost di quartiere sul proprio sito sul suo territorio.

Partecipa alla raccolta dei rifiuti organici

Se nessuna delle opzioni di cui sopra è possibile, si può comunque partecipare alla raccolta dei rifiuti organici e / o alla raccolta dei rifiuti del giardino.

I rifiuti verdi (del giardino) vengono raccolti :

  • nei recycpark (parchi per container) e nei centri di raccolta dei rifiuti in Vallonia e Bruxelles;

  • porta a porta a Bruxelles (borsa verde) e in alcuni comuni valloni.

I rifiuti organici (dalla cucina: bucce, cibo non consumato, ecc.) Vengono raccolti :

  • porta a porta (borsa speciale, duo-bac …) in diversi comuni valloni ea Bruxelles. Vedi la mappa delle collezioni biologiche porta a porta in Vallonia;

  • in alcune recyparks (Hainaut occidentale);

  • tramite punti di raccolta volontaria (del tipo “bolla di vetro” ma per rifiuti organici). In Vallonia verranno gradualmente installati 233 contenitori interrati per rifiuti organici. [2]

I rifiuti accettati in queste raccolte variano da una zona all’altra (in Vallonia, ad esempio, alcuni accettano i pannolini per bambini nella raccolta organica). Per sapere esattamente cosa è compreso nella sua collezione, è meglio consultare il sito della sua società intercomunale. Sul sito di Copidec è possibile scoprire quale azienda intercomunale gestisce i rifiuti nel proprio comune.

Cosa facciamo con i rifiuti raccolti? I rifiuti verdi vengono compostati. I rifiuti organici vengono compostati o utilizzati per produrre energia mediante digestione anaerobica [3] .
 

Cosa possiamo compostare?

Quasi tutto il materiale organico può essere compostato. Tuttavia, alcuni materiali si decompongono più difficilmente o richiedono alcune precauzioni.

> Consulta il nostro elenco dettagliato di ciò che puoi mettere nel tuo compost.
 

Come compostare bene?

Alcuni consigli generali

  • Noi evitare di aggiungere troppi rifiuti identico allo stesso tempo (soprattutto falciatura del prato).
  • Suggerimento: crea una riserva di materia marrone accanto al tuo compost . Invece di integrarli tutti in una volta, li aggiungiamo a poco a poco (ad esempio per bilanciare quando abbiamo molti sfalci d’erba). Strutturano il compost e facilitano la circolazione dell’aria.
  • Ciò che è troppo lungo o troppo grande viene tagliato a pezzi , in modo da velocizzare il processo di compostaggio.

Per un compost in giardino

Affinché il processo di compostaggio in giardino avvenga in buone condizioni, rispettiamo 3 regole d’oro:

1. Bilanciare e mescolare bene i materiali verde e marrone.

I materiali verdi e umidi (erba, foglie, rifiuti di cucina …) sono ricchi di azoto. La sostanza bruna e secca (foglie, legno intagliato …) sono ricche di carbonio.

È la miscela dei due che garantisce una buona decomposizione dei rifiuti. Pertanto bilanciamo bene i rispettivi volumi. Evitiamo di fare i pannolini . Al contrario, si ha cura di mescolare bene i materiali con ogni aggiunta al compost.

2. Ventilare bene

È quando i rifiuti fermentano senza aria (decomposizione anaerobica) che compaiono i cattivi odori. Per evitare ciò, garantire una buona ventilazione:

  • Quando aggiungi rifiuti, mescolali bene con il compost esistente.
  • Un’asta di aerazione viene utilizzata una o due volte alla settimana (o ad ogni assunzione). Spingiamo lo stelo sul fondo del bidone del compost e lo ruotiamo di un quarto di giro prima di sollevarlo. Questo processo crea pile di ventilazione e mescola i materiali. Questo viene fatto in diversi punti del bidone del compost.
  • Trasformiamo il nostro compost se si tratta di un cumulo di cumuli.

3. Garantire una buona umidità

I batteri e altri animaletti che scompongono i rifiuti nel compost hanno bisogno di acqua per vivere. La mancanza d’acqua rallenta il processo di compostaggio, ma l’acqua in eccesso provoca quasi sempre una scarsa aerazione del compost (e quindi la decomposizione anaerobica, da evitare). Ci occupiamo di mantenere un buon livello di umidità:

  • Noi mescoliamo bene i materiali verdi e marroni;
  • Si spruzza il compost se è troppo secca;
  • La materia vegetale molto secca viene lasciata a bagno in un vassoio.

Come fai a sapere se l’umidità è soddisfacente? Facciamo il test della maniglia  : prendiamo in mano una manciata di compost. Si chiude stringendo. E quando lo apri …

… se il compost rimane nella sua forma, mentre si allenta gradualmente, l’umidità è buona.

… se rimane bitorzoluto, è troppo bagnato.

… se non si raggruppa affatto, è troppo secco.

Per un compost da appartamento

Affinché il compostaggio in vermicompostière avvenga in buone condizioni, rispettiamo anche 3 regole d’oro . Sono abbastanza simili ai principi per un buon compost da giardino, tranne per il fatto che in un compost da appartamento i materiali compostati sono diversi (niente erba o ritagli di alberi, principalmente rifiuti alimentari).

1. Mantenere una buona temperatura

Deve essere compreso tra 15 ° e 25 ° C . Proteggiamo quindi il contenitore di vermicompost dalla luce solare diretta in estate e dal gelo in inverno. La cantina è un buon posto per installarlo . Infatti, temperature inferiori a 5 ° C o superiori a 30 ° C possono essere fatali per i vermi che decompongono i rifiuti. La temperatura influenza anche il loro ciclo riproduttivo. A 10 ° C ci vogliono 6 mesi per passare dal bozzolo al verme adulto, mentre a 25 ° C sono sufficienti meno di 2 mesi.

2. Ventilare bene

Anche qui, per consentire una buona decomposizione ed evitare cattivi odori, è necessaria l’aria. Puoi usare un piccolo artiglio da giardino, per mescolare leggermente una o due volte alla settimana tutta la massa di compost e rifiuti. Puoi anche aggiungere un po ‘di “materiale marrone”, come piccoli pezzi di cartone, lettiera per porcellini d’India, ecc.

3. Garantire una buona umidità

I rifiuti di cucina contengono l’85% di acqua e quindi non devono essere inumiditi. Troppa umidità fa uscire l’aria, causando problemi di odore.

Sezione trasversale di un barile di composto.

Come si usa il compost?

Di solito, viene raccolto il compost maturo (6 mesi e oltre) . Ma se esaurisci lo spazio nel tuo bidone del compost, può succedere che venga raccolto prima. Questo si chiama compost giovane (meno di 6 mesi) . Questi due tipi di compost vengono utilizzati in modi diversi:

  • Il compost giovane contiene materiale che non ha ancora completamente terminato la sua decomposizione. Si stende in tutte le stagioni, in uno spesso strato attorno agli arbusti, tra piante perenni, fragole o ortaggi “golosi”. In autunno viene utilizzato come copertura del terreno. Finirà di decomporsi durante l’inverno e proteggerà la terra dal sole, dalla pioggia e dal vento e limiterà la proliferazione delle erbe infestanti.
  • Il compost finito ha un colore marrone o nero e la consistenza di un terreno sciolto. A volte puoi trovare pezzi di legno o foglie non decomposte. Puoi setacciare questo composto prima di usarlo. Questi piccoli pezzi reintegreranno quindi il nuovo composto e fungeranno da attivatore. Il compost maturo può essere utilizzato praticamente per tutto : prati, piante perenni, siepi, piantine, alberi da frutto, piante d’appartamento.

> Guarda come usare il compost (in giardino, nell’orto e nel frutteto, per le piante d’appartamento).
 

Una mano per iniziare?

Sia a Bruxelles che in Vallonia, diversi comuni incoraggiano i cittadini a compostare a casa: vendono letti di compost a prezzi bassi o concedono premi per l’acquisto. Alcuni di questi premi coprono fino al 75% del prezzo di acquisto di un bidone del compost. Verificare con il proprio comune. A Bruxelles, l’elenco dei premi municipali 2018, compilato dall’organizzazione senza scopo di lucro Worms, include i premi esistenti per comune nonché la possibilità di ottenere materiale triturato.

Bruxelles Environnement incoraggia anche l’installazione di compost di quartiere attraverso un contributo finanziario per l’acquisto delle attrezzature necessarie per il corretto funzionamento del sito.

Puoi anche chiedere consiglio ai maestri compositori. Questi volontari rispondono alle domande, possono mostrare come compostano a casa o dare alcuni vermi per iniziare il compost! Verificare con il proprio comune. A Bruxelles, un elenco di maestri compositori li elenca per comune.
 

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

[1] Troviamo ancora 65,3 kg di sostanze organiche compostabili e 6,3 kg di piccoli rifiuti verdi per persona all’anno nei rifiuti indifferenziati in Vallonia. Totale rifiuti organici e verdi in Vallonia: 168 chili. (Fonte: Walloon Region, DGO3, 2013. Incluso nel Waste-Resource Plan adottato a marzo 2018). A Bruxelles ci sono ancora 131 chili di rifiuti potenzialmente compostabili nel sacco bianco (rifiuti indifferenziati, cifra per persona e per anno). (Fonti: Brussels Institute for Statistics and Analysis and “Biowaste Management in Brussels” – CUNIC, 2012, citando Bruxelles-Environnement).

[2] Fonte: http://diantonio.wallonie.be/home/presse–actualites/publications/233-conteneurs-enterres-dans-41-communes-pour-dopper-le-tri-des-dechets-menagers- organic.publicationfull.html

[3] La digestione anaerobica consiste nella fermentazione dei rifiuti per produrre gas che può essere utilizzato in seguito come fonte di energia.

 

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading…

0

Natura e progresso

Raccolta differenziata: dove buttare cosa?