in

Devi davvero cambiare il tuo frigorifero che ha più di 10 anni?

Se stai guardando la TV – non sei ragionevole – potresti essere incappato nell’ultima campagna pubblicitaria di Recupel.

Vediamo il signor Wattenbergh, esperto di economia, che ci consiglia di sostituire il nostro frigorifero da 10 anni o più con un frigorifero più economico. Le ragioni ? È “buono per la natura e il tuo portafoglio”. Ne consumeremmo anche la metà cambiando il frigorifero.

Sì, ma no, in effetti. Perché anche se il nuovo frigorifero consuma meno, diciamo la metà, ci vorranno molti anni prima che questo nuovo frigorifero compensi il suo debito energetico. Perché l’ acquisto di un nuovo frigorifero implica la prima costruzione (© Lapalisse). Tuttavia, ciò consuma energia : poco più di 800 kWh per dispositivo. [1]

Quindi lo butto via o lo tengo?

Poiché la pubblicità richiede grandi scorciatoie, tiriamo fuori il calcolatore per valutare il vantaggio ambientale.

Per fare un confronto bisogna prima sapere quanto consuma il vecchio frigorifero, grazie alla sua etichetta energetica. O è rimasto incollato al frigorifero – orgoglioso che tu fossi sul tuo nuovo acquisto frugale in quel momento – oppure dovrai scavare nelle istruzioni per l’uso o sul web, con i riferimenti del frigorifero. Puoi anche limitarti alla classe energetica del frigorifero (A, A +, ecc.).

Se sei un guerriero del consumo ecologico, puoi collegare il tuo frigorifero a un misuratore di potenza.

E confronta quel consumo con quello che dovrebbe consumare il nuovo. [2]

E lì, due possibilità:

  • Quello nuovo consuma 100 kWh in meno all’anno rispetto al vecchio: possiamo pensare di cambiarlo . Il nuovo ripagherà il debito energetico della sua produzione in 8 anni di funzionamento. [3]
  • Quello nuovo non consuma 100 kWh / anno in meno  : teniamo il nostro frigorifero. Il risparmio sul consumo del nuovo frigorifero non compenserebbe l’energia necessaria per la sua fabbricazione.

E se hai solo le classi energetiche, possiamo anche dire:

  • Il tuo frigorifero di 10 anni è di classe A +? Tienilo ! Coccolatela, conservatela bene e controllate lo stato delle guarnizioni delle sue porte. Non vale la pena cambiarlo, anche per un A +++.
  • Il tuo frigorifero è di classe B o C? Lì sì, vale la pena cambiare per un A +++ (il massimo al momento), anche se finanziariamente non dovremmo aspettarci miracoli.

Potrebbe anche costare di più

Anche dal lato del portafoglio abbiamo fatto i conti: costa 300 euro in più comprare un frigorifero nuovo dopo 10 anni che tenere quello vecchio per 20 anni. E questo anche se quello nuovo consuma la metà dell’energia e fa risparmiare 1.500 kWh in 10 anni. [4]

Finanziariamente, quindi, il nuovo deve consumare tre volte di meno perché il risparmio di energia elettrica compensi l’acquisto di un nuovo frigorifero.

Oppure hai un’ottima ricetta per coltivare frigoriferi in giardino. Ma personalmente non ho mai trovato semi da frigo (almeno biologici) 😉

La calcolatrice è molto più interessante

Recupel non ha fatto solo uno spot televisivo. Hanno anche un sito dedicato, dove puoi trovare un calcolatore più sottile rispetto alla pubblicità. Questa calcolatrice fornisce informazioni più realistiche e interessanti. Si basa ancora sulle medie (devi solo conoscere la classe e l’anno del frigorifero), ma è meno manicheo.

Non dimenticare l’economia sociale!

Se per caso cambi il frigorifero, considera prima di darlo a un’azienda dell’economia sociale. Fanno di tutto per raccogliere i nostri elettrodomestici (tra gli altri) in modo da non danneggiarli. Il loro obiettivo è poterli riutilizzare. Certo, un frigorifero molto vecchio potrebbe non essere riutilizzabile, ma i centri risorse accettano tutti gli oggetti ingombranti, qualunque sia la loro condizione.

Purtroppo l’annuncio non ne parla. Raccomanda di consegnarlo al fornitore o di lasciarlo al deposito container.

Per l’economia sociale, abbiamo solo diritto a una frase molto piccola, come messaggi di avvertimento che nessuno legge mai. Come se fossimo fatti per indossarlo.

32 secondi sono brevi

32 secondi di riflettori non bastano per essere sfumati, è vero.

Ma è ancora un peccato incoraggiare un cambiamento precoce. Sì, c’è il riciclaggio dietro. E Recupel ha una missione molto utile: raccogliere dispositivi elettrici ed elettronici per il riciclaggio. Ma no, non devi necessariamente sostituire un frigorifero di 10 anni o più . Dipende dal dispositivo.

E tu, cosa ne pensi?
 

– – – – – – – – – – –

[1] Le cifre sono difficili da conoscere con precisione. Sulla base di due studi (KUL, 2005 e Sustainable Systems and Technology (ISSST), 2010), si può stimare che la produzione di un nuovo frigorifero consuma tra 835 e 1.600 kWh (quest’ultima cifra tenendo conto dell’energia nascosta nei materiali ).

[2] Idealmente, dovremmo anche conoscere il consumo effettivo. Quelli dell’etichetta energetica si basano su condizioni standard. Ma è difficile misurare il consumo reale di un nuovo frigorifero, che ancora non abbiamo. Da qui l’interesse al confronto in base alle etichette, anche se non si tratta di consumi effettivi. Se si prende il consumo effettivo con un wattmetro, farlo nell’arco di diversi giorni per ottenere un risultato affidabile e rappresentativo.

[3] Diciamo che ci vogliono 800 kWh per costruire un frigorifero. E che questo nuovo frigorifero consuma 100 kWh / anno in meno del vecchio. Ci vorranno quindi 8 anni di funzionamento del nuovo per ripagare il suo debito energetico.

Questa è tuttavia un’approssimazione. Sarebbe infatti necessario un bilancio ecologico completo per tenere conto dell’effetto benefico del riciclaggio del vecchio elettrodomestico, e per tener conto dell’effetto negativo del consumo di materie prime per produrre un nuovo frigorifero, che non è compreso negli 800 kWh qui annunciati . Potremmo anche andare oltre e dire che i nostri frigoriferi possono essere prodotti in paesi la cui legislazione sociale e ambientale non è allo stesso livello di quelle europee.

[4] Se sostituiamo un frigorifero di classe A + acquistato nel 2007 con un frigorifero A +++ quest’anno (ovvero dopo 10 anni), possiamo risparmiare 1500 kWh nei prossimi 10 anni. Avremo quindi “consumato” due frigoriferi in 20 anni. Un nuovo frigorifero A +++ vale in media € 699. Se deduciamo i 1.500 kWh risparmiati (cioè 375 €), dobbiamo pagare più di 300 € in più rispetto a se avessimo tenuto il nostro frigorifero per 20 anni. Fonti di consumo: dati dell’etichetta energetica per un frigorifero combinato A +++ da 324 litri (ovvero 155 kWh / anno) e consumo misurato da Test-Achats per un frigorifero di classe A + di capacità simile nel 2007.

 

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Posso mantenere la mia casa senza nuocere alla mia salute!

“E se consumare meglio facesse la differenza? »: I poster!