in

Confronto del prodotto: parquet

Da evitare: pavimenti in laminato

È composto da più strati incollati tra loro: legno ricomposto, strato decorativo che imita il legno e strato melaminico trasparente, per fornire resistenza all’usura. Questi componenti rilasciano nell’aria interna composti organici volatili (COV) dannosi per la salute, che vengono poi respirati dai residenti. Sebbene siano facili da installare e di facile manutenzione, la loro durata è spesso inferiore a quella dei pavimenti in legno massello.

Seconda scelta: pavimento “multistrato”

È costituito da diversi strati di legno massello incollati insieme. A volte meno costoso del legno massello, ha una buona stabilità dimensionale e un basso contenuto di colla, che ne limita le emissioni di VOC.

Da preferire: pavimento in legno massello

Questa soluzione è salutare e rispettosa dell’ambiente: il pavimento in legno massello non contiene colla, ma solo tavole essiccate e sagomate. Puoi scegliere il legno tenero per gli spazi meno trafficati e il legno duro per gli spazi abitativi più frequentati. Idealmente, il legno sarà di origine europea e / o etichettato PEFC o FSC (gestione sostenibile della foresta originale). Per ridurre ulteriormente le fonti di COV, prediligi un’installazione inchiodata o avvitata (piuttosto che incollata) e un trattamento con un olio vegetale ecologico (invece di una vernice).

 

Maggiori informazioni :

  • brochure Stiamo rifacendo il muro! Guida alle piccole ristrutturazioni ecologiche, salutari e accessibili

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Azione per il clima: come smettere di finanziare i combustibili fossili?

Come scegliere un capospalla eco-responsabile?