in

FSC – legno

Nome ufficiale

FSC = Forest Stewardship Council

Sito web

http://www.fsc.be

Criteri di sintesi

Etichetta abbastanza vincolante che attesta che il prodotto proviene da foreste gestite in modo sostenibile. Principalmente interessante per i legni tropicali.

Prodotti interessati

Legno

Scopo dell’etichetta

Ambiente, sociale ed economico

Criteri dell’etichetta

I criteri del marchio FSC riguardano 3 aspetti:

  • Aspetti ecologici: protezione delle foreste di alto valore ecologico e culturale, rigenerazione naturale favorita, raccolto ragionevole e appropriato, protezione del suolo, OGM proibiti, ecc.
  • Aspetti sociali: rispetto per i nativi, i lavoratori, la creazione di posti di lavoro locali, ecc.
  • Aspetti economici: rafforzamento dell’economia locale, promozione di prodotti e servizi forestali, ecc.

Esistono tre tipi di etichette FSC.

  • FSC 100%: significa che l’intero prodotto (ogni fibra e ogni parte) proviene da foreste certificate FSC.
  • FSC Mixed: indica che il prodotto è costituito da fibre di legno provenienti da foreste certificate FSC, materiali riciclati e / o legno controllato FSC.
  • Riciclato FSC: significa che il 100% del prodotto (ogni fibra e ogni parte) è costituito da materiali riciclati (di cui un minimo dell’85% proviene dal post-consumo). Questa etichetta viene utilizzata principalmente per i prodotti di carta, ma si può trovare anche su alcuni prodotti in legno.

Qualunque sia la fase della lavorazione / commercializzazione in cui ci si trova, un’azienda che desidera vendere un prodotto FSC annunciandolo come tale deve essere certificata sulla base di uno standard FSC che stabilisca tutte le regole per la tracciabilità del flusso di materiale FSC. Infatti, solo le aziende certificate FSC possono dare garanzie FSC sulla fattura e, se lo si desidera, sul prodotto (attraverso l’uso controllato dell’etichetta FSC).

Collegamento ai criteri / repository online

http://www.fsc.be/principes-critres-du-fsc.468.htm

Chi c’è “dietro” questa etichetta?

FSC è un’organizzazione internazionale, non governativa, indipendente e senza scopo di lucro con oltre 800 membri a livello internazionale. Questi membri (proprietari forestali, aziende del settore del legno e della carta, movimenti sociali e organizzazioni ambientaliste) sono suddivisi in tre camere (sociale, economica, ambientale) in base al loro interesse. Ogni camera ha lo stesso peso decisionale in termini di orientamenti adottati dall’FSC. Si pone inoltre attenzione a una rappresentatività equilibrata tra attori del Sud e del Nord.

Controllo indipendente

Qualsiasi proprietario / gestore / azienda forestale che desideri ottenere un certificato FSC per la propria foresta / azienda deve contattare un ente di certificazione accreditato indipendente e quindi sottoporre la propria foresta / azienda a un controllo annuale. La credibilità di un sistema come l’FSC dipende in particolare dalla trasparenza e dal controllo sull’uso dell’etichetta e dei certificati FSC. Questo è il motivo per cui FSC ha istituito un meccanismo di tracciabilità che consente a tutti di verificare il corretto utilizzo dell’etichetta FSC e la validità dei certificati FSC. La fattura di acquisto deve menzionare il codice di certificazione FSC dell’azienda (YYY-CoC-123456) ei prodotti FSC devono essere chiaramente indicati come tali.

Avviso sull’ecoconsumo

Etichetta seria e affidabile. Si ricorda che questa etichetta non tiene conto dell’aspetto qualitativo del prodotto o del trattamento a cui sarebbe stato sottoposto. Sarà scelto per tutti i tipi di legno e sicuramente per i legni esotici.

Riferimenti sull’ecoconsumo

  • Scheda dei consigli n ° 108: Etichette in legno.
  • Scheda di consulenza n ° 114: Legni compatibili con lo sviluppo sostenibile.

Link al catalogo dei prodotti etichettati

Home

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

E il termometro per barbecue collegato lo era

Quale fertilizzante naturale usare in giardino e nell’orto?