in

Qual è l’auto più ecologica?

Hai bisogno di un’auto e vuoi ridurre al minimo il suo impatto ambientale? Il diesel perde terreno, l’elettrico è disponibile in modalità ibrida plug-in, il gas naturale spera di avere più successo del GPL …

Come scegliere tra queste auto che si dichiarano più verdi?

Sommario:

  • Che tipo di carburante?
     
  • Fare riferimento all’ecoscore
     
  • Preferisci un’auto elettrica oa gas naturale
    • L’auto elettrica
    • E l’auto a idrogeno?
    • L’auto a gas naturale
       
  • In alternativa, scegli un’auto ibrida o ibrida plug-in
     
  • Evita un’auto diesel o a benzina
     
  • Usalo con moderazione e guida con calma

– – – – – – – – – – – – – –
 

Che tipo di carburante?

Diesel o benzina? La domanda spesso finisce qui. È vero che questi due azionano quasi l’intera flotta. Ma quali sono le alternative a questi combustibili fossili che emettono CO 2 e inquinanti (soprattutto particelle e NO X )?

Motorizzazione

Prezzo d’acquisto

Costo di utilizzo

Disponibilità
di punti di ricarica

 CO

Particelle

 NO

diesel

Benzina

GPL

Gas naturale (NGV)

Ibrido

Plugin ibrido

/ * 

 /  *

Elettrico

Cella a combustibile (idrogeno)

* Dipende dall’utilizzo: in modalità full electric le emissioni sono nulle, in modalità termica le emissioni sono quelle del motore diesel o benzina
 

Fare riferimento all’ecoscore

Per confrontare i veicoli in Belgio, utilizziamo un indice compreso tra 0 (il peggiore) e 100 (il migliore): l’ecoscore. Pesa le emissioni di CO 2 , gli inquinanti atmosferici e il rumore, tenendo conto della generazione di elettricità e della raffinazione dei combustibili (ma non della fabbricazione dei veicoli). L’ecoscore medio per tipo di energia dell’auto in Belgio fornisce un quadro abbastanza chiaro con la seguente classificazione:

  1. Auto elettriche . Possono utilizzare batterie convenzionali (questo è il miglior ecoscore) o una cella a combustibile (idrogeno).
  2. Auto a gas naturale (CNG)
  3. Ibridi e ibridi plug-in, versione benzina
  4. GPL
  5. Auto a benzina
  6. Ibridi plug-in, versione diesel
  7. Auto diesel e ibride diesel

Le auto diesel emettono meno CO 2 / km delle auto a benzina ma sono fortemente penalizzate a causa delle loro emissioni di NO X , che sono significativamente più elevate in condizioni reali rispetto ai test di omologazione.

La produzione e l’uso influenzano gli impatti dell’automobile:

  • Per un’auto termica (benzina, diesel, GPL, metano – metano per autoveicoli), è l’uso che inquina di più . La combustione del carburante rilascia CO 2 (gas serra) e inquinanti atmosferici (principalmente ossidi di azoto (NO X ), polveri sottili (PM), monossido di carbonio (CO) e idrocarburi incombusti (HC)).
  • Per un veicolo elettrico , è la produzione del veicolo e l’elettricità che inquina di più . Non ci sono emissioni durante l’utilizzo ma è necessario tenere conto delle emissioni legate alla generazione di energia elettrica per valutare la natura ecologica o meno di questa soluzione. La batteria delle auto elettriche comporta anche un maggior consumo di risorse ed energia durante la fabbricazione del veicolo.

Impatto sul clima (in tonnellate di CO 2 equivalente ) di diversi tipi di veicoli durante tutto il ciclo di vita, tenendo conto del modo di produzione di elettricità per le auto elettriche. ICE: motore a combustione interna, HEV: veicolo ibrido, PHEV: ibrido plug-in, BEV = veicolo elettrico a batteria, FCEV: veicolo elettrico a celle a combustibile. Well-to-tank : corrisponde alla fase di raffinazione dei combustibili o di produzione di elettricità. Tank to wheel : corrisponde alla fase di consumo energetico del veicolo.

Fonte: Global EV Outlook 2019, International Energy Agency
 

Preferisci un’auto elettrica oa gas naturale

L’auto elettrica

Un’auto elettrica alimentata da una fonte di energia rinnovabile è la soluzione che consuma meno energia ed emette meno gas serra. In teoria.

In pratica è impossibile controllare la natura dell’elettricità disponibile nelle colonnine di ricarica fuori casa. Tuttavia, i mezzi per produrre elettricità sono decisivi affinché la valutazione ecologica complessiva dell’auto elettrica sia positiva. Se l’elettricità è prodotta con carbone, le emissioni di CO 2 / km saranno superiori a quelle di un’auto termica. In Belgio, la metà dell’elettricità è di origine nucleare e il 20% proviene da fonti rinnovabili. L’auto elettrica è quindi, prima di tutto, un’auto nucleare.

> Guarda in dettaglio i vantaggi e gli svantaggi dell’auto elettrica.

E l’auto a idrogeno?

È un’auto elettrica alimentata da una cella a combustibile. In questo caso, l’ossigeno (O 2 ) e l’idrogeno (H 2 ) si combinano per fornire elettricità al motore. L’unico rilascio è … acqua (H 2 O).

Ma affinché questa modalità di propulsione sia rispettosa dell’ambiente, è necessario tenere conto del modo in cui l’idrogeno viene prodotto prima di essere fornito alla cella a combustibile. Tuttavia, il 96% dell’idrogeno è prodotto da combustibili fossili (gas, petrolio o carbone).

L’idrogeno può anche essere prodotto dall’elettrolisi dell’acqua, che richiede molta elettricità. L’eco-bilancio del veicolo dipende da come viene prodotta questa elettricità. Con l’elettricità a basse emissioni di carbonio, l’eco-bilancio sarà favorevole, se si tratta di elettricità prodotta con il carbone, questo non interessa. 

Un giorno potremmo essere in grado di favorire questa soluzione, con la svolta delle energie rinnovabili, il dispiegamento di stazioni di ricarica e la democratizzazione della tecnologia.

L’auto a gas naturale

Il CNG è il gas naturale per veicoli chiamato anche CNG (Compressed Natural Gas). È lo stesso gas che alimenta le nostre caldaie ma compresso. Rispetto a un motore diesel, le emissioni sono notevolmente ridotte : -99% di particelle, -50% a -60% di NO X , -99% di SO X e -7% di CO (dal pozzo alla ruota). 

È possibile produrre NGV mediante digestione anaerobica, da materia organica (come rifiuti agricoli, rifiuti organici raccolti porta a porta, ecc.). In questo caso i batteri degradano la materia organica per dare biogas che, una volta purificato, diventa biometano . Il vantaggio rispetto al metano convenzionale, di origine fossile: l’impronta di carbonio è praticamente neutra. E diamo valore ai rifiuti in modo utile. Ma in Belgio questo settore del biogas è sottosviluppato (a differenza della Svizzera, ad esempio) e il metano è principalmente di origine fossile.

In alternativa, scegli un’auto ibrida o ibrida plug-in

Le auto ibride combinano un motore termico (benzina o diesel) e un motore elettrico . Fino a 50 km / h, il motore elettrico spinge l’auto. Oltre a ciò, il motore termico prende il sopravvento. Quest’ultimo opera quindi nelle gamme di velocità che gli sono favorevoli. In questo modo si evitano consumi eccessivi all’avviamento e in caso di frenate / accelerazioni ripetute, tipiche della guida in città. Il risparmio sui consumi può raggiungere il 35% se il guidatore è leggero. Su strada l’economia è molto più misurata perché il motore elettrico viene utilizzato poco.

Per affrontare i timori di mancanza di autonomia delle auto elettriche, sono arrivati ​​sul mercato ibridi plug- in . Hanno una capacità della batteria maggiore e sono in grado, in linea di principio, di guidare elettricamente per 40-50 km a una velocità fino a 130 km / h. Possono essere ricaricate durante la guida o tramite la rete elettrica. Un’ibrida plug-in è molto economica se la usi bene  : se prediligi la guida in modalità elettrica e la ricarichi in rete, preferibilmente con elettricità green. Al contrario, può essere molto goloso se si sfrutta tutta la potenza dei motori e se si è appassionati di guida “sportiva”. Attenzione, se ibridi plug-in mostrano valori di consumo ufficiali anormalmente bassi, è grazie a un test di omologazione non idoneo.

Evita un’auto diesel o a benzina

Diesel e benzina sono combustibili fossili derivati ​​dal petrolio . Producono CO 2 e sono la fonte di molti inquinanti atmosferici: idrocarburi incombusti (HC), ossidi di azoto (NOx), monossido di carbonio (CO) e polveri sottili (PM). La benzina, tuttavia, genera meno inquinanti atmosferici rispetto al diesel.

Le norme EURO (norme europee sulle emissioni) stabiliscono i limiti massimi di scarico degli inquinanti per i veicoli che viaggiano in Europa:

 

Questi valori vengono misurati solo durante l’omologazione dei veicoli. Improvvisamente, non corrispondono alle effettive condizioni di utilizzo. Le auto diesel vengono criticate per le loro emissioni di NO X molto superiori alle soglie normative previste dalla normativa Euro, anche se la situazione dovrebbe migliorare con la normativa Euro 6d.

Confronto tra le soglie normative Euro e le emissioni di NOx stimate in uso reale, dell’evoluzione nel tempo delle emissioni di NOx delle auto Diesel e benzina
(NB la scala delle emissioni di NOx è diversa).
Fonte: parere ADEME – Emissioni di particolato ed NOx dei veicoli stradali
 

Se guidi in città, guidare è particolarmente dannoso. Acceleriamo e freniamo continuamente. Il motore quindi non gira alla velocità ottimale. Inoltre, durante i primi chilometri, il motore è ancora freddo. Quindi consumiamo di più ed emettiamo più sostanze inquinanti. Bisogna davvero evitare brevi viaggi in macchina.
 

Usalo con moderazione e guida con calma

L’auto ecologica non esiste. Al massimo possiamo identificare veicoli che consumano poco e hanno un impatto minore durante tutto il loro ciclo di vita. Ricordiamo che “piccolo è bello”. Un’auto “leggera” che pesa 1.100 kg consumerà sempre meno di un’auto che pesa 2.400 kg. In generale, le auto elettriche e le auto ibride sono le migliori opzioni, ma sono costose da acquistare. Anche se sono più economici da usare, non sono alla portata di tutte le tasche.

Al di là delle caratteristiche di un veicolo, l’uso che se ne fa ha tutta la sua importanza  nell’equilibrio complessivo dei viaggi. E lì, non c’è bisogno di far esplodere il tuo budget per avere l’opzione più ecologica. I gesti sono molto accessibili:

  • per i viaggi brevi, preferisci camminare e andare in bicicletta;
  • quando possibile, utilizzare i mezzi pubblici;
  • utilizzare un’auto condivisa o condividere la propria;
  • carpool;
  • guidare seguendo i 10 consigli per la guida ecologica.

È attraverso una sapiente combinazione di questi mezzi di trasporto che saremo in grado di limitare l’inquinamento atmosferico (in particolare in città), ridurre gli ingorghi, ridurre l’influenza dell’auto sullo spazio pubblico e garantire le esigenze di mobilità.
 

Vedi anche

  • Quale macchina usare per inquinare di meno?
  • Guidare meno per preservare il clima
  • La nostra lista di controllo di 16 azioni “Clima. Smettila di esagerare!”

 

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Dopo l’urbanizzazione delle campagne, l’inverdimento delle città

Adesivi “piede leggero sul pianeta”