in

Installazione di uno scaldacqua solare

Se stai cercando di decidere se l’acqua calda solare è giusta per te, comprendere i requisiti e il processo di installazione può essere utile per comprendere meglio la portata di un progetto di acqua calda solare per la tua casa. Come qualsiasi dispositivo meccanico complesso, è importante collaborare con un’azienda di installazione professionale stimabile per assicurarsi che l’acqua calda solare sia impostata correttamente.

Sei passaggi per l’installazione di acqua calda solare

  1. Installa i collettori solari sul tetto
  2. Installare serbatoi di stoccaggio e scambiatore di calore
  3. Installare sistemi di tubazioni per il fluido di trasferimento
  4. Installare i tubi di trasporto dell’acqua
  5. Installa i sistemi di controllo
  6. Isolare il sistema

Sebbene non ci siano due installazioni esattamente uguali, questi sono i passaggi generali che probabilmente seguirà qualsiasi appaltatore che installa un sistema solare di acqua calda. I sei passaggi descritti di seguito hanno lo scopo di essere una panoramica del processo di installazione dell’acqua calda solare e non riflettono l’esatta linea di condotta che ogni installatore potrebbe intraprendere. 

È importante sottolineare che questi passaggi hanno lo scopo di spiegare il tipico processo di installazione per una configurazione di acqua calda solare attiva e indiretta. La maggior parte, ma non tutti, i sistemi installati negli Stati Uniti sono sistemi indiretti attivi. ( Ulteriori informazioni sui tipi di sistemi disponibili qui .)

Passaggio 1: montare i collettori solari

Nella maggior parte delle installazioni di acqua calda solare, il primo passo è posizionare i collettori solari sul tetto. La maggior parte dei collettori solari di acqua calda ha una forma simile ai pannelli solari fotovoltaici e giace anche sul tetto.

Per montare correttamente i collettori, l’installatore potrebbe aver bisogno di rimuovere parti delle tegole del tetto ed esporre la carta catramata piatta che funge da protezione tra le tegole e il tetto. Una volta trovata o creata una superficie adatta, i collettori vengono manovrati in posizione e avvitati direttamente nel solaio del tetto e nelle travi sottostanti. 

Passaggio 2: installare i serbatoi di stoccaggio e lo scambiatore di calore

Successivamente, i tuoi raccoglitori hanno bisogno di un serbatoio di stoccaggio dove possono inviare il loro fluido di trasferimento antigelo riscaldato. Il serbatoio di accumulo, e lo scambiatore di calore contenuto al suo interno, è la parte più grande di un impianto solare di acqua calda e sono normalmente collocati in un seminterrato o ripostiglio, dove sono accessibili da linee d’acqua e tubazioni antigelo.

Se stai sostituendo un serbatoio dell’acqua alimentato a gas, questo passaggio è essenzialmente un progetto di sostituzione. Puoi scegliere di installare un numero qualsiasi di serbatoi di stoccaggio a seconda delle dimensioni della tua casa e del tuo consumo di acqua. Inoltre, questo è il momento in cui vorrai fare spazio e installare un serbatoio di riserva per essere alimentato da elettricità o gas per le volte in cui si esaurisce l’acqua calda solare.

Passaggio 3: installare i sistemi di tubazioni per il fluido antigelo

Per collegare i collettori allo scambiatore di calore e ai serbatoi di stoccaggio, l’installatore eseguirà tubazioni flessibili dal tetto al nuovo o ai serbatoi di stoccaggio. Il fluido antigelo esce da un tubo sul lato dei collettori e scorre verso lo scambiatore di calore. Verrà installata una linea aggiuntiva per collegare l’estremità dello scambiatore di calore al tetto in modo che il fluido possa essere riciclato. Se si dispone di più collettori, verranno installati tubi aggiuntivi per collegarli. 

L’installazione di questi percorsi delle tubazioni antigelo richiede l’accesso al tetto, il che significa quasi sempre tagliare un paio di fori nel ponte del tetto: uno per le tubazioni che portano l’antigelo verso il basso e uno per le tubazioni che lo rimandano ai collettori. Questi fori non devono essere più grandi del diametro del tubo e possono essere facilmente coperti con materiale isolante e tegole sostitutive mentre l’installazione viene finalizzata.

Passaggio 4: installare i tubi di trasporto dell’acqua

Come con il fluido antigelo, l’acqua deve essere riciclata attraverso la nuova configurazione dell’acqua calda solare. Le linee di trasporto dell’acqua, solitamente sotto forma di tubazioni in rame, devono essere fatte passare dal serbatoio di stoccaggio al resto della casa. 

Probabilmente la tua casa ha già le linee di distribuzione dell’acqua appropriate. L’unico lavoro che il tuo installatore farà è rimuovere il collegamento dell’acqua dalla vecchia configurazione dell’acqua calda e collegarlo al nuovo serbatoio di accumulo e al sistema di backup.

Come importante nota a margine, sarà anche necessario tenere conto dell’infrastruttura di backup dell’acqua calda. Se il tuo backup è uno scaldabagno elettrico, è necessario installare il cablaggio appropriato. Se si prevede di utilizzare il gas per il backup dell’acqua calda solare, è necessario collegare una linea del gas al serbatoio di riserva.

Passaggio 5: installare i sistemi di controllo

Due sensori di temperatura devono essere collegati con il cablaggio e installati lungo il sistema di acqua calda. Un sensore dovrebbe essere collegato ai tuoi collettori e uno alla base del tuo serbatoio di stoccaggio. Questi dispositivi si collegheranno al sistema di controllo centrale e forniranno indicazioni su quando far circolare il fluido antigelo. Ad esempio, se la temperatura ai collettori è inferiore alla temperatura nel serbatoio, non c’è motivo di far circolare il fluido, anzi, così facendo si raffredderà l’acqua.

È inoltre necessario installare e collegare un sistema di controllo centrale alla rete elettrica domestica. Questo dispositivo fungerà da “cervello” del vostro nuovo impianto solare di acqua calda, facilitando il pompaggio di antigelo in base ai dati che riceve dai sensori di temperatura.

Passaggio 6: isolare il sistema

Una volta che tutti i pezzi sono a posto, l’ultimo passaggio in qualsiasi lavoro di acqua calda solare è isolare ogni parte. L’installatore tapperà i fori nel tetto, isolerà le tubazioni e ricontrollerà che i collegamenti tra i componenti siano sigillati. Qualsiasi energia persa lungo i sistemi di tubazioni o all’interno del serbatoio di stoccaggio stesso è un risparmio perso, quindi è fondamentale isolare adeguatamente il sistema.

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Produttori di sistemi solari per acqua calda

Quanto costa una pompa di calore geotermica?