in

Consigli naturali per combattere le lumache in giardino

Le lumache sono utili decompositori in natura. Ma provocano danni nell’orto. Possono essere evitati o smaltiti in modo efficiente ed ecologico.

Evita la comparsa di lumache 

Per tenere le lumache lontane dalle piantagioni, dobbiamo concentrarci sulla prevenzione:

  • Attira i loro predatori naturali  : coleotteri, ricci, talpe, rospi, uccelli… Sono dotati di ripari, di aree selvagge nel giardino (un mucchio di pietre o tronchi, una siepe…) o l’installazione di cassette per nidi.
     
  • Piante repellenti per le piante ai bordi dell’orto. Senape, trifoglio, tagette o ribes nero proteggono le colture sensibili (insalata, cavolfiore, ecc.) Agiranno come barriere naturali.
     
  • Rimuovi le piante in decomposizione dall’orto . Le piante appassite o marce attirano le lumache. Idem per il compost. Meglio metterli lontano dall’orto, dove le lumache non danno fastidio a nessuno.
     
  • Acqua raramente ma abbondantemente . Le lumache cercano l’umidità. Distribuiamo l’acqua in modo mirato, tutta in una volta, solo ai piedi delle piante.
     
  • Evita il pacciame spesso (o pacciame ) per le colture sensibili alle lumache, soprattutto quando il clima è molto umido. La pacciamatura fornisce alle lumache un piacevole riparo vicino alle colture.
     
  • Lavora la terra . Una struttura sottile impedisce alle lumache di rifugiarsi nelle fessure e nelle fessure del terreno. Attenzione, non giriamo tutto il terreno ma procediamo ad una leggera zappatura e portiamo la terra a forma di monticello ai piedi delle piante, questa è la “collina”. Questo interrompe la deposizione delle uova e limita le popolazioni di lumache.

Come sbarazzarsi delle lumache?

È iniziata l’invasione delle lumache? Per spaventarli, preferiamo soluzioni ecologiche.

Favorire soluzioni ecologiche

Esistono diverse soluzioni per sbarazzarsi dei molluschi. Possono essere eliminati, scoraggiati o catturati:

  • Barriere per lumache . Si trova in tutti i materiali. Alcuni hanno un bordo curvo che impedisce il passaggio di lumache. Altri formano una recinzione. Fai attenzione a rami ed erbe che passano sopra le protezioni.
     
  • Proteggi le piantine . Per le piante appena fuori terra che sono molto vulnerabili, possiamo realizzare una piccola campana protettiva: tagliamo a metà una bottiglia di plastica e posizioniamo la metà superiore su un germoglio, con il collo rivolto verso l’alto per consentire una presa d’aria.
     
  • Prosciugare le strade di accesso ai raccolti. All’inizio dell’estate, le lumache sono molto voraci. Devono quindi essere scoraggiati. Puoi circondare le tue piante con materiali disidratanti: cenere di legno, segatura, aghi di pino o gusci d’uovo finemente tritati. Senza muco, è impossibile per loro muoversi. Da rinnovare regolarmente in caso di pioggia o pioggia.
     
  • Crea falsi rifugi . Le lumache escono di notte. Durante il giorno cercano un riparo buio e umido. Possiamo creare luoghi di riposo artificiali per loro: assi, vasi rovesciati, ecc. I rifiuti vegetali o la crusca di segale vengono posti lì per attirarli. Quindi scegli le lumache la mattina presto o la sera tardi. Per sbarazzarsene vengono rilasciati lontano dal giardino, nei boschi per esempio.
     
  • Birra per intrappolarli . Le lumache sono attratte da un contenitore pieno di birra. Dobbiamo salire alla trappola e cambiare la birra ogni giorno. Per evitare che insetti utili o ricci possano bere qualcosa, è sufficiente posizionare una copertura forata sulla trappola. Esistono anche dispositivi per impedire loro di annegare. Questa trappola è così potente che rischia di attirare le lumache del vicino … a meno che non la metti a casa.
     
  • Preparazioni fatte in casa  :
    • La felce da letame è un molluschicida. Si prepara coprendo 1kg di felci tritate con 10 litri di acqua fredda. La miscela viene quindi mescolata una volta al giorno, fino a quando non emette più bolle (dopo 8-20 giorni). Il liquame viene quindi filtrato e spruzzato sul terreno.
    • Il decotto al rabarbaro respinge le lumache. 1 kg di foglie di rabarbaro vengono mescolate con 10 litri di acqua. Dopo 24 ore di macerazione, portare il tutto a ebollizione e cuocere a fuoco lento per 20 minuti. Una volta freddo, il decotto viene filtrato. Per usarlo, viene diluito in 5 volumi d’acqua e spruzzato intorno alle piante sensibili.
    • Le lumache di letame sono facili da ottenere … poiché abbiamo uno stomaco forte. L’odore è abominevole. Lanciamo dieci lumache per litro di acqua bollente e lasciamo riposare la miscela per dieci giorni, fino a quando le lumache non si sono decomposte. Il letame liquido viene quindi versato sul terreno attorno alle piante, senza toccare le piante.

Il compromesso: prodotti a bassa tossicità

Alcuni prodotti per le lumache non sono molto tossici. Il loro impatto sull’ambiente è basso. Ma non male. Se utilizzato, leggere attentamente l’etichetta e seguire alla lettera le istruzioni per l’uso.

  • Vermi cacciatori di lumache . Il Phasmarhabditis hermaphrodita è un verme microscopico. Questi nematodi sono sparsi su terreno umido, dove vanno a cercare la loro preda. Entrano nella lumaca e gli impediscono di nutrirsi. È lotta biologica . Si usano curativamente non appena la temperatura raggiunge i 5 ° C. Agiscono per circa 2 mesi. Il costo è piuttosto alto.
  • Granuli a base di fosfato di ferro . Questo prodotto efficace è di bassa tossicità. Le lumache che si nutrono di loro smettono di nutrirsi e muoiono. L’ideale è posizionare i granuli durante la semina, prima dell’emergenza.

Evita i prodotti convenzionali

Puoi trovare pesticidi per lumache nei negozi: sotto forma di polvere, crusca, granuli o liquido spray.

La maggior parte dei prodotti convenzionali sono inquinanti, anche se usati correttamente. Sono anche tossici per molti organismi. Ad esempio, il carbammato attacca il sistema nervoso dei molluschi. Ma è anche tossico per coccinelle, lombrichi, uccelli e fauna acquatica.

Fare attenzione con l’uso di metaldeide. Questo prodotto è stato autorizzato in agricoltura biologica fino al 2006. Ora è vietato lì. È tossico per riscaldare gli animali a sangue. La sua azione è molto forte. Uccide lumache ma anche rane, ricci, cani, gatti … Evitiamo quindi di utilizzare un vecchio ceppo che trascinerebbe sul fondo del capannone.

Ci sono lumache e lumache

Non tutte le lumache sono nemici. Ce ne sono altri 3 golosi che cerchiamo di tenere lontani dall’orto, soprattutto quando abbiamo piante sensibili e ancora giovani:

La grande lumaca rossa ( Arion rufus )
può misurare più di 10 cm ma non è la più vorace, sebbene sia quella che si vede di più. 
Foto: Thomas Graser, su Wikimedia.

La lumaca orticola ( Arion hortensis ), di
3-4 cm di dimensione e di colore da grigio a nero, consuma parti aeree delle piante come le radici.
Foto: Aiwok, su Wikimedia.

La piccola lumaca grigia o loach ( Deroceras reticulatm ) misura da 3 a 5 cm ed è di colore da giallastro a grigio. Attacca tutta la vegetazione.
Foto: AfroBrazilian, su Wikimedia.

D’altra parte, l’elegante lumaca tigre (
Limax maximus ) è un alleato dei giardinieri. Non le importa delle piante in giardino. Mangia solo piante in decomposizione (nel compost). E divora i suoi compagni bavosi. Eliminarlo sarebbe un peccato.

 

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Collegarsi o riconnettersi: questa è la domanda

Io berretto, tu berretto, noi berretto … tu berretto?