in

Quali sono le conseguenze del cambiamento climatico?

Il cambiamento climatico ha conseguenze per gli ecosistemi, gli animali, le piante e, ovviamente, gli esseri umani. Il fenomeno colpisce tutte le regioni del mondo, a vari livelli.

Stiamo già vedendo i primi effetti. E potrebbero aumentare drasticamente se non si fa nulla per frenare il riscaldamento globale.

> Leggi: come ridurre del 50% le emissioni di gas serra?

Sommario:

  • Gli enormi impatti del riscaldamento globale
  • Ghiaccio in fusione e innalzamento del livello del mare
  • Fenomeni meteorologici straordinari più frequenti
  • Estinzione di molte specie
  • Disordini geopolitici e impatti sulla salute umana
  • Effetto palla di neve

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
 

Gli enormi impatti del riscaldamento globale

Il riscaldamento globale potrebbe raggiungere i 4,8 ° C entro il 2100, secondo l’IPCC, con conseguenze catastrofiche. [1] I capi di Stato hanno firmato l’accordo di Parigi, che dovrebbe consentire di limitarlo a un massimo di 2 ° C [2] e di proseguire gli sforzi per non superare 1,5 ° C.

Perché anche una differenza di 0,5 ° C ha un impatto enorme:

Conseguenze del riscaldamento globale entro il 2100

Con riscaldamento a 1,5 ° C

Con riscaldamento a 2 ° C

Innalzamento del livello del mare

Da 26 a 77 cm

10 cm in più

10 milioni di persone in più a rischio

Oceano artico senza ghiaccio

Una volta ogni 100 anni

Una volta ogni 10 anni

Intensità dell’ondata di calore

Temperature massime 3 ° C più calde

Temperature massime 4 ° C più calde

Sbiancamento del corallo

Si perde dal 70 al 90% dei coralli

Il 99% dei coralli viene perso

Scomparsa di specie

Il 6% degli insetti, l’8% delle piante e il 4% dei vertebrati scompaiono

Il 18% degli insetti, il 16% delle piante e l’8% dei vertebrati scompaiono

pesca

Le catture annuali sono diminuite di 1,5 milioni di tonnellate

Le catture annuali sono diminuite di 3 milioni di tonnellate

Fonte: sintesi per i responsabili politici del rapporto IPCC, ottobre 2018.
 

Ghiaccio in fusione e innalzamento del livello del mare

Stiamo già assistendo a una graduale riduzione dei ghiacciai e del ghiaccio marino. Lo scioglimento dei ghiacciai provoca l’innalzamento del livello del mare. Secondo l’IPCC, è aumentato in media di 1,4-2 mm / anno tra il 1971 e il 2010 e persino di 4 mm / anno tra il 1993 e il 2010.

Se il riscaldamento raggiunge i 2 ° C, decine di milioni di abitanti di zone soggette a inondazioni, come il Bangladesh o alcune isole, dovranno spostarsi a causa dell’innalzamento delle acque.
 

Fenomeni meteorologici straordinari più frequenti

Qualunque sia lo scenario, ci aspettiamo:

  • Un aumento del numero e della temperatura delle ondate di caldo e degli episodi di siccità , soprattutto nell’Europa centrale e meridionale. [3]
  • Un aumento delle piogge torrenziali e del rischio di inondazioni , in particolare alle alte latitudini dell’emisfero settentrionale, dell’Asia orientale e del Nord America.
  • Per quanto riguarda i fiumi , una diminuzione della portata in estate e un aumento della portata in inverno, con un aumento del numero di inondazioni estreme.
  • Un calo del livello della falda freatica .
     

Estinzione di molte specie

Si prevede una grande perdita di biodiversità in tutto il mondo:

  • Una perdita di alcune specie marine (molluschi, coralli, ecc.), Conseguenza dell’acidificazione degli oceani dovuta all’aumento della CO 2 (gli oceani assorbono un terzo delle emissioni globali di CO 2 ). Le barriere coralline ospitano 1/3 della biodiversità marina, quindi la loro scomparsa interesserebbe molte specie. Avrebbe anche un forte impatto sulla sicurezza alimentare dei milioni di persone che vivono vicino alle coste, in gran parte nei paesi in via di sviluppo. La vita di mezzo miliardo di persone dipende da coralli sani. [4]
  • La scomparsa di alcune specie di vertebrati, insetti e piante a seguito della scomparsa del loro habitat naturale.
  • Le specie animali dovranno adattarsi alle nuove condizioni climatiche.
     

Disordini geopolitici e impatti sulla salute umana

Gli effetti del riscaldamento globale hanno conseguenze anche per l’umanità [5]  :

  • Una riduzione della quantità e della qualità dell’acqua potabile , già osservabile in alcune regioni del mondo.
  • Un impatto negativo sui rendimenti agricoli , in particolare sui raccolti di cereali nelle regioni calde e sulla pesca .
  • Un impatto negativo sulla salute umana , in particolare a causa delle difficoltà di accesso a cibi sani e acqua potabile, nonché a ondate di calore estreme.
  • Una migrazione forzata di popolazioni che vivono in regioni colpite da episodi climatici estremi (siccità, tempeste, tifoni, alluvioni, ecc.). Il riscaldamento globale ha già causato lo sfollamento di 25,6 milioni di persone tra il 2008 e il 2016. Ed entro il 2050, il numero di rifugiati climatici potrebbe raggiungere i 250 milioni. [6]

Si prevede quindi che il cambiamento climatico aggravi le tensioni sull’accesso all’acqua potabile o al cibo e rafforzi le disuguaglianze e il rischio di conflitto. Rappresenta potenzialmente un costo colossale.
 

Effetto palla di neve

Il problema con il riscaldamento globale è che è autosufficiente , con un effetto di feedback positivo. [7] Vale a dire che alcune componenti del sistema climatico vengono modificate dal riscaldamento del clima e questo contribuisce ad amplificare ancora di più il fenomeno.

Per esempio :

  • Il riscaldamento scioglie il permafrost (terreno permanentemente ghiacciato) e questo rilascia enormi quantità di metano che erano rimasti intrappolati lì fino ad allora. Tuttavia, il metano è un gas con un potere calorifico 24 volte più potente della CO 2 .
  • Gli oceani assorbono il 30% delle nostre emissioni di CO 2 . Ma si riscaldano anche e questo diminuisce la loro capacità di assorbimento.
  • Lo scioglimento dei ghiacciai e del ghiaccio marino diminuisce l’effetto albedo (l’energia viene riflessa da una superficie bianca e assorbita da una superficie nera).
  • L’evaporazione dell’acqua dagli oceani aumenta la quantità di vapore acqueo nell’atmosfera, che accelera ulteriormente il riscaldamento.

Dobbiamo quindi agire rapidamente e su una scala senza precedenti per evitare questi effetti a valanga. Se superiamo un punto critico , il riscaldamento globale verrà portato via e sarà troppo tardi per prendere misure, per quanto drastiche possano essere.

> Vedi: Come ridurre le emissioni di gas serra del 50%?
 

 


[1] Fonte: sintesi per i responsabili politici del rapporto IPCC, ottobre 2018

[2] Rispetto all’era preindustriale (1870).

[3] Fonte: Commissione europea

[4] Unione internazionale per la conservazione della natura

[5] Fonte: ADEME  

[6] Fonte: Climate Action Network

[7] Cambiamento climatico: feedback

 

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Consigli naturali per rimuovere le macchie dai vestiti

Salute: l’acqua del rubinetto è davvero potabile?