in

L’Ecolabel europeo per gli emendamenti del suolo e i substrati di coltivazione

Dal 1992, l’Unione europea dispone di un sistema di etichettatura ecologica.

Vedi suggerimento n ° 6: l’etichetta ecologica europea.

Attraverso questo, vuole:

  • promuovere i prodotti di consumo che hanno un minore impatto sull’ambiente per tutto il loro ciclo di vita;
  • informare meglio i consumatori.

Questo marchio di qualità ecologica è rappresentato da un piccolo fiore blu e verde i cui dodici petali sono stelle. Viene assegnato a prodotti più puliti che soddisfano i criteri ecologici definiti a livello europeo.

Questi criteri devono garantire un elevato livello di protezione ambientale. Devono essere chiari e precisi in modo da poter essere applicati in modo uniforme in tutta Europa. Pertanto, un “emendamento del suolo” etichettato in Spagna soddisferà gli stessi criteri ecologici di un “emendamento del suolo” etichettato nei Paesi Bassi.

L’etichettatura è volontaria: solo il produttore che desidera etichettare i propri prodotti li sottopone alla valutazione. Per il consumatore, questo significa che il prodotto etichettato non è necessariamente il più ecologico sul mercato.

La garanzia offerta dall’etichetta è il rispetto dei criteri ecologici definiti a livello europeo.

Categoria di prodotto

Gli “emendamenti del suolo” sono prodotti per il giardinaggio ricreativo destinati a migliorare le proprietà fisiche e biologiche del suolo. Si tratta quindi solo di emendamenti destinati ai privati. I “mezzi di coltura” sono i supporti, diversi dal suolo, in cui vengono coltivate le piante.

Criteri ecologici

Per ricevere il marchio di qualità ecologica europea, un emendamento del suolo o del substrato di coltivazione deve soddisfare i criteri volti in particolare a:

  • incoraggiare l’uso e / o il riciclaggio di materiali organici provenienti dalla raccolta e / o dal trattamento dei rifiuti, e quindi ridurre il volume dei rifiuti solidi nel sito di smaltimento finale (discarica, ad esempio),
  • ridurre i danni o i rischi ambientali dovuti alla presenza di metalli pesanti e altri composti pericolosi negli ammendanti e nei substrati di coltivazione.

I criteri sono fissati a livelli che favoriscono l’attribuzione dell’etichetta agli ammendanti e ai substrati di coltivazione a minor impatto ambientale per tutta la vita del prodotto.

Materiali organici

La materia organica dell’emendamento o del terreno di coltura è costituita solo da rifiuti trattati o riciclati (rifiuti industriali, rifiuti solidi urbani, ecc.). I prodotti non devono contenere torba, fanghi di depurazione e l’utilizzo di altri tipi di fanghi è strettamente controllato.

Riduzione delle sostanze pericolose

Modifiche : per i prodotti che contengono sostanze derivanti da processi industriali, anche le quantità di molibdeno, selenio, arsenico e fluoro sono limitate. Gli emendamenti non devono contenere cortecce trattate con pesticidi.

Terreno di coltura : affinché il prodotto non contamini pericolosamente l’acqua o il suolo, sono stati fissati valori massimi di concentrazione nel prodotto finale per gli elementi suscettibili di esercitare un effetto nocivo: zinco, rame, nichel, cadmio, piombo, mercurio e cromo.

Estrazione minerale

I costruttori minerali come sabbia, argilla ecc. Possono essere aggiunti per migliorare le proprietà fisiche e chimiche complessive. Questi additivi minerali non possono provenire da aree protette (siti di importanza comunitaria o Natura 2000).

Contenuto di nutrienti

Il contenuto di azoto del prodotto non deve superare il 3% in peso di azoto totale. La proporzione di azoto minerale non deve superare il 20% dell’azoto totale (il contenuto di azoto organico è quindi> = 80%).

Quando il tasso di applicazione è rispettato, il contenuto massimo di nutrienti forniti al terreno non deve superare:

  • 17 g / m² N (azoto totale),
  • 10 g / m² P 2 O 5 (fonte di fosfato),
  • 20 g / m² K 2 O (fonte di potassio).

Prestazioni del prodotto

  • I prodotti devono essere sicuri per l’emergere o la crescita delle piante.
  • I prodotti non devono emettere alcun cattivo odore dopo la diffusione.
  • I prodotti non possono introdurre nel terreno grandi quantità di semi o parti riproduttive di erbe infestanti (massimo 2 unità / l).

Salute e sicurezza

È stato fissato un limite di concentrazione per alcuni germi patogeni: Salmonella, Helminth Ova ed Escherichia coli.

Criteri aggiuntivi terreni di coltura

La conducibilità elettrica del prodotto non deve superare 1,5 dS / m.

L’utente deve essere informato delle possibili opzioni per la rimozione e il trattamento del terreno di coltura dopo l’uso.

Modifica dei criteri aggiuntivi

Il contenuto del prodotto finale in vetro, metalli e plastica deve essere inferiore allo 0,5% in peso di sostanza secca.

I prodotti devono essere consegnati in forma solida. Devono contenere almeno il 25% in peso di materia secca e almeno il 20% in peso di sostanza organica.

Informazioni per i consumatori

Le seguenti informazioni devono essere fornite con il prodotto (sia confezionato che venduto sfuso):

Informazioni generali

  • nome e indirizzo dell’organismo responsabile dell’immissione sul mercato;
  • descrizione che specifichi il tipo di prodotto e includa il termine “emendamenti del suolo” o “substrato di coltivazione”;
  • quantità (in peso) di ammendante del suolo o substrato colturale (in volume);
  • condizioni di conservazione, data di scadenza, numero del lotto di produzione;
  • indicazione dei principali materiali utilizzati nella fabbricazione del prodotto (oltre il 5% in volume), specificando la tipologia di rifiuto (rifiuti solidi urbani differenziati alla fonte, agricoli o forestali, industriali e commerciali) e il settore di provenienza (alimentare industria, cancelleria, ecc.);
  • precauzioni d’uso e di manipolazione.

Informazioni sull’uso del prodotto

  • descrizione dell’uso del prodotto e limitazioni d’uso;
  • indicazione del tipo di piante a cui è destinato il prodotto;
  • indicazione della stabilità della materia organica (“stabile” o “molto stabile”);
  • consigli sull’uso del prodotto;
  • dosaggio consigliato, espresso in chili o litri di prodotto per unità di superficie (m² o ha) per anno.

Informazioni dettagliate

PH, contenuto di materia organica e ceneri, rapporto carbonio / azoto, contenuto di umidità / sostanza secca …

Segreteria del Comitato belga per l’assegnazione dell’Ecolabel europeo:

Servizio pubblico federale Salute pubblica, catena alimentare, sicurezza e ambiente
Direzione generale Ambiente / Sezione politica dei prodotti
Luogo Victor Horta 40, box 10 a 1060 Bruxelles
E-mail: ecolabel@health.fgov.be
www.ecolabel.be

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

La plastica nell’oceano: come possiamo ridurre la plastica monouso

Mangia locale