in

Confronto del prodotto: biancheria da letto

Dopo una giornata impegnativa, non c’è niente come un bel letto su cui riposare. Ecco alcuni suggerimenti per scegliere la biancheria da letto senza dimenticare la tua salute e l’ambiente.

Evitare

Vanno evitati nuovi letti in truciolare o legno verniciato perché colle e vernici contengono sostanze pericolose per la salute che si diffondono nell’aria per diversi anni. Secondo Test-Achats, il materasso non dovrebbe avere uno spessore inferiore a 12 cm e, se è di schiuma sintetica, la sua densità dovrebbe essere di almeno 35 kg / m³. Per i tessuti da letto evitare le fibre trattate per facilitarne la manutenzione (facile stiratura, antimacchia, ecc.): Questi trattamenti vengono effettuati utilizzando sostanze nocive.

Seconda scelta

Se opti ancora per un letto in truciolare, acquistalo di seconda mano. Poiché sarà una certa età, questo letto avrà già “sputato” molte delle sue sostanze inquinanti. Se è in legno massello, tanto meglio. Tuttavia, preferisci materassi nuovi per motivi igienici. Per lenzuola, federe e copripiumini, la lancetta dei secondi è del tutto possibile. Vuoi qualcosa di nuovo? Cerca cotone con l’etichetta “Confiance Textile”. Esistono due varianti: lo standard 100 significa che il livello di residui chimici nel prodotto finale rimane al di sotto di determinati limiti. Lo standard 1000 impone criteri ambientali e sociali durante la produzione.

Preferito

Per il letto, preferisci il legno massello al legno incollato e il legno oliato al legno verniciato. Per quanto riguarda il materasso e la biancheria da letto, ricorda che i materiali naturali sono più traspiranti dei sintetici. Per quanto riguarda il materasso, sono possibili scelte materiali vegetali come il lattice naturale o il kapok. Sfortunatamente, i prodotti etichettati non sono né facili da trovare né molto convenienti. Per il resto della biancheria da letto, il cotone biologico etichettato è una scommessa sicura. Il lino e la canapa hanno un prezzo più alto, ma sono più resistenti e durevoli. Anche non biologica, la loro coltivazione ha un minore impatto sull’ambiente rispetto a quella del cotone.

Qualunque sia la tua scelta, un coprimaterasso in cotone proteggerà il tuo materasso e ne prolungherà la durata. Ricorda inoltre di cambiare il materasso ogni 10 anni e il cuscino ogni 3 anni. Infine, arieggia la tua stanza per 10 minuti ogni giorno: la qualità dell’aria dipende anche dalla qualità del tuo sonno!

 

Più informazioni :

  • Dossier Un letto ecologico … il sogno?

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Lo spazzolino da denti che non lascerà andare

Come scegliere un computer o un tablet?