in

Come dosare correttamente il prodotto per il bucato?

“Quanto prodotto metto? “. Ci siamo tutti posti questa domanda quando si tratta di far funzionare una macchina. Il dosaggio del detersivo è importante perché influisce sull’ambiente, sul portafoglio e sull’efficienza del lavaggio.

Ecco i nostri consigli per dosare correttamente il detersivo:

  • Il sovradosaggio è inutile
  • Il dosaggio dipende dallo sporco della biancheria
  • Dosare in base alla durezza dell’acqua
  • Adattare il dosaggio al riempimento della macchina
  • Esempio

– – – – – – – – – – – – – – – –

Per dosare correttamente il detersivo, vengono presi in considerazione tre parametri: il grado di sporco della biancheria, la durezza dell’acqua e il carico sulla macchina.

Tutte le confezioni di prodotti per il bucato indicano la quantità necessaria. È quindi facile determinare il dosaggio corretto. Queste informazioni sono spesso presentate sotto forma di una tabella incrociata (grado di sporco della biancheria e durezza dell’acqua) per un dato carico di biancheria:

Tabulazione incrociata delle dosi di detersivo consigliate, per un carico di biancheria di 4 kg. Fonte: Cleanright

Per le ricette fatte in casa, il dosaggio dipende dalla ricetta (es. Sapone di Marsiglia, edera, cenere) e spesso dovrà essere aggiustato nei primi tempi di utilizzo.
 

Il sovradosaggio è inutile

Evitiamo il sovradosaggio per diversi buoni motivi:

  • Fa male all’ambiente  perché inquina maggiormente gli ambienti acquatici.
  • Non si lava meglio. Al contrario, il prodotto in eccesso rischia di essere sciacquato male, di incastrarsi nelle fibre (ciao macchie bianche) e di intasare la macchina.
  • È una spesa inutile .

Ovviamente, la scelta di un prodotto per il bucato ecologico è importante.

> Leggi tutti i nostri consigli per lavare il bucato in modo naturale.

Ma anche il dosaggio corretto del prodotto per il bucato è essenziale. Perché non sono gli ingredienti del detersivo o della sua confezione ad avere il maggior impatto sull’ambiente, ma il modo in cui viene utilizzato: dosaggio, temperatura, prelavaggio … [1]

Con un prodotto concentrato è tanto più importante rispettare le dosi poiché la stessa quantità di detersivo concentrato contiene molti più agenti attivi. E se i prodotti concentrati sono in teoria più rispettosi dell’ambiente, vediamo che la tendenza degli utenti al sovradosaggio li rende, al contrario, più inquinanti nelle situazioni reali. [2]
 

Il dosaggio dipende dallo sporco della biancheria

Più il bucato è sporco, più occorre aumentare la quantità di detersivo.

I produttori di detersivi generalmente menzionano 3 livelli, spesso simboleggiati da un numero di macchie [3]  :

  • poco sporco (1 macchia) riguarda la biancheria da rinfrescare semplicemente;
  • normalmente sporco (2 macchie) indica lo sporco quotidiano: poche macchie di grasso, colletto e polsini logori;
  • molto sporco (3 macchie) si riferisce al bucato con macchie difficili di erba, caffè, frutta, sangue …

È quindi interessante suddividere il bucato in base al livello di sporco, in modo da adattare il dosaggio del prodotto.

Nel caso di biancheria “mista”, le macchie possono essere trattate prima del lavaggio, e quindi non aumentare la quantità di detersivo per l’intera macchina.

> Consulta i nostri consigli per il distacco naturale.
 

Dosare in base alla durezza dell’acqua

Più l’acqua è dura, più devi aumentare la quantità di detersivo . Perché l’acqua dura riduce l’efficacia dei prodotti per il bucato. [4]

La durezza dell’acqua [5] è espressa in ° F. L’acqua può essere:

  • mite: da 0 a 15 ° F
  • medio o semiduro: da 15 a 30 ° F
  • duro: + 30 ° F.

> Per determinare la durezza dell’acqua di rete, consultare la bolletta dell’acqua o la società che distribuisce l’acqua nella propria regione.
 

Adattare il dosaggio al riempimento della macchina

La confezione del detersivo indica spesso la quantità di detersivo per un carico standard da 4 a 5 kg di bucato. Ma devi ancora conoscere il carico della tua macchina.

Queste informazioni possono essere trovate nei dati tecnici del dispositivo. Ciò consente di stimare la quantità di biancheria che può essere lavata contemporaneamente e di adattare di conseguenza la quantità di detersivo.

Ovviamente preferiamo fare macchine ben riempite, è più ecologico, anche se la macchina ha la funzione “mezzo carico”.
 

Esempio

Ecco un esempio di istruzioni di dosaggio su una bottiglia di detersivo. Le quantità sono indicate per un carico di 4 kg:

Con questo prodotto, se vuoi lavare:

  • biancheria moderatamente sporca (2 posti);
  • che la sua acqua di rete è dura;
  • e che abbiamo una macchina di grande capacità (8 kg), il cui fusto è ben riempito;

➡️ Devono essere usati 220 ml di detersivo, cioè 2 tappi.

Ciò equivale all’incrocio di un grado medio di sporco e acqua dura (110ml) x 2 perché la dose è data per una macchina da 4 kg (ma qui si usa una macchina che ha una capacità di 8 kg).

Ovviamente queste dosi sono quelle consigliate dal produttore. Sei libero di verificare se è sufficiente una dose più piccola e quindi rendere il tuo bucato ancora più ecologico.

> Guarda tutti i nostri consigli per fare un bucato ecologico.
 

 


[1] Van Hoof G. Schowanek D. e Feijtel TCJ Comparative Life-Cycle Assessment of bucato detersivo formulazioni nel Regno Unito, 2003.

[2] Chapotot & al., 2011. Studio comparativo degli usi teorici e reali dei detersivi per bucato eco-progettati, conferenza internazionale sulla progettazione ingegneristica, iced 11 15 – 18, Technical University of Denmark.

[3] https://cleanright.eu/en/13-site-content/1002-the-five-step-laundry-guide.html#collapse-item-4

[4] Quando gli ioni di calcio e magnesio impediscono gli effetti del lavaggio, gli ioni ferrosi e manganese interferiscono con lo sbiancamento del bucato. Chapotot & al., 2011. Studio comparativo degli usi teorici e reali dei detersivi per bucato eco-progettati, conferenza internazionale sulla progettazione ingegneristica, iced 11 15 – 18, Technical University of Denmark.

[5] La durezza dell’acqua caratterizza la quantità di alcuni ioni nell’acqua di rete.

 

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

GUT – rivestimenti tessili per pavimenti

Case bioclimatiche