in

Salviette usa e getta

L’era usa e getta

Il successo commerciale delle salviette si spiega con i loro vantaggi pratici (pronte all’uso, facilmente trasportabili, usa e getta e senza risciacquo). Le pubblicità ce lo ricordano più e più volte: usa e getta è comfort, modernità… insomma progresso!

Una volta che siamo abituati al monouso, non è sempre facile trovare riflessi più rispettosi dell’ambiente e della nostra salute con prodotti dai molteplici utilizzi.

Questo è un peccato, perché le salviettine usa e getta sono in definitiva molto costose e presentano alcuni inconvenienti che non riusciamo a presentare nelle pubblicità.

Rivediamo alcune idee sbagliate

Le salviette sono migliori per l’ambiente

SBAGLIATO! Generano molti rifiuti. Ogni famiglia userebbe una media di 7-10 salviette a settimana. Quelli che includono un bambino piccolo produrranno 23 kg di rifiuti aggiuntivi.

Il tessuto è generalmente una miscela di più fibre: poliestere, viscosa, cellulosa. Se è vero che la cellulosa e la viscosa sono fibre biodegradabili, va messo in giusta prospettiva: in una discarica, la degradazione dei rifiuti è estremamente lenta e le salviette sono impregnate di prodotti potenzialmente inquinanti che non favoriscono una buona decomposizione e inquinano il suolo e acqua. Un altro aspetto negativo: la produzione di queste fibre è un processo inquinante.

Poiché le salviette usa e getta e il loro imballaggio non possono andare al compost, non sono mai riciclabili o riutilizzabili, anzi diventano rifiuti fin dal primo utilizzo. Le materie prime vengono così irrimediabilmente perse …

Spesso si sente dire che le salviette sarebbero la soluzione perché consumano poca o nessuna acqua. Non proprio: hanno un consumo di acqua nascosto, poiché l’acqua è necessaria per la loro produzione. Un altro problema è che l’umidità delle salviettine (solvente, disinfettante, candeggina) viene mantenuta grazie all’impregnazione con composti petrolchimici, alcuni dei quali pericolosi per l’ambiente.

Le salviette possono causare problemi di salute

VERO ! Le salviette sono potenzialmente pericolose per la salute. A volte si consiglia persino di usarli con i guanti. Questo è il caso delle salviettine igieniche o per la pulizia dei pavimenti. Sono pieni di prodotti inquinanti e tossici.

Tra le reazioni alle salviettine cosmetiche osservate ci sono: comparsa di infezione da lievito, cistite, problemi urinari, allergie, irritazione dei glutei del bambino, ecc. Anche speciali salviettine “pelle sensibile” possono causare queste reazioni.

L’uso frequente di salviette potrebbe peggiorare questi problemi. In effetti, le salviettine cosmetiche sono un trattamento senza risciacquo che deposita una serie di molecole sulle mucose o sulla pelle sottile dei bambini. Le fragranze contenute nelle salviettine hanno anche un forte carattere allergenico. Ricordiamoci che la pelle dei bambini è più permeabile di quella di un adulto e che il loro organismo in via di sviluppo è più fragile.

Le salviette per la pulizia delle superfici (cucina e sanitari) contengono spesso disinfettanti. Queste sostanze sono inquinanti, irritanti e tossiche. Inoltre influenzano la nostra immunità rendendoci più resistenti ai batteri.

I produttori aggiungono sostanze ammorbidenti come la camomilla o l’aloe vera alle salviettine. Indicati grandi sul fronte della confezione, però, spesso sono presenti solo in piccolissime quantità. In molto più piccola, e dietro, c’è la composizione del prodotto con altre sostanze più problematiche (profumi, conservanti, emulsionanti…).

Non dimentichiamo che gli ingredienti sono elencati in ordine decrescente di importanza nel prodotto.

Le salviettine usa e getta sono costose

VERO ! Il successo commerciale delle salviette è molto sorprendente se si considera il prezzo di questi prodotti.

Ad esempio, pulire il pavimento con le salviette costa 15 volte più che con un panno riutilizzabile e un detergente ecologico ( www.observ.be ).

Inoltre, i produttori hanno creato esigenze sempre più specifiche per venderci più prodotti. Pertanto, troveremo diverse salviette per la pulizia di vetri, pavimenti, finestre, mobili, ecc. Mentre con una buona microfibra, puliamo tutte queste superfici con acqua… molto semplicemente.

Le salviette sono più convenienti

Vero e falso ! Questo è vero nel senso che è veloce prendere una salvietta, applicarla sulla superficie da pulire e gettarla via dopo l’uso.

È sbagliato se diciamo a noi stessi che strizzare uno strofinaccio, metterlo ad asciugare o metterlo nella macchina non richiede uno sforzo sovrumano.

Allo stesso modo, se per struccare si usa un guanto o piccole spugne naturali che verranno lavate periodicamente in lavatrice.

Per i bambini, ad esempio, quando si è fuori, è possibile e pratico portare una scatola ermetica con alcune salviettine lavabili (guanti, spugne, cotone) impregnate di latte detergente o linimento.

Le salviette sono più efficaci

FALSO. Alcune salviette possono sembrare efficaci grazie ai prodotti aggressivi di cui sono impregnate. Ma perché usare prodotti aggressivi e inquinanti quando una pulizia delicata è sufficiente per una pulizia impeccabile? Questa è davvero efficienza?

Ci sono anche degli svantaggi nelle salviettine che non sospettiamo … Ad esempio, i glutei del bambino rimangono bagnati dopo aver usato le salviettine, favorendo l’irritazione del pannolino. E cosa inghiotte un bambino il cui pane è stato posto su un tavolo strofinato con una salvietta imbevuta di chissà cosa?

Come fai a fare a meno delle salviettine usa e getta?

Esistono alternative alle salviette meno inquinanti, più economiche e più efficaci.

Come pulire (tutte le superfici)?

I panni in microfibra sono ideali per spolverare, lavare pavimenti e superfici. Non richiedono alcun prodotto di manutenzione. Altrimenti, andrà benissimo usare un detergente multiuso con una spugna per superfici lavabile.

Gli schermi possono essere puliti con un panno, inumiditi con acqua o aceto diluito, quindi strizzati il ​​più possibile.

Suggerimento n ° 107: “Pulire diversamente 

Come pulire gli occhiali?

I bicchieri possono essere lavati con acqua e detersivo per piatti e asciugati con un panno pulito. Ancora meglio: i piccoli tessuti forniti con l’acquisto degli occhiali fanno miracoli senza acqua.

Come lavare i bambini?

Esistono diverse alternative alle salviettine usa e getta:

Un guanto, un piccolo asciugamano o un pezzo di pile ritagliato che verrà lavato in lavatrice renderanno perfette salviettine lavabili. Puoi immergere le salviette in anticipo (ideale per i bambini che si muovono molto o quando sei fuori) e conservarle in una scatola ermetica.

Per trattare il sedere del bambino, puoi prima lavare la pelle con un guanto e acqua tiepida; quindi pulirlo con un olio vegetale biologico di prima spremitura a freddo e senza profumo. Evita l’uso di oli essenziali per i bambini.

Un detergente molto efficace è il linimento oleo-calcareo. Facile da preparare e facile da usare: emulsionare 125ml di acqua di lime (in farmacia) e 125ml di olio d’oliva 1a spremitura a freddo e biologico. Ed ecco il bambino ben protetto!

Pratico come l’uso delle salviettine usa e getta: basta versare il composto in un piccolo misurino che metti sul fasciatoio o che infili nella borsa da viaggio e il gioco è fatto.

Come rimuovere il trucco?

Per struccare potete utilizzare delle piccole spugne naturali da lavare periodicamente in lavatrice.

Sono molto facili da realizzare da una grande spugna vegetale. Sono anche disponibili in commercio.

Anche usare il trucco lavabile struccando quadrati, acquistati o fatti da te, o applicare il prodotto sul viso con le dita sono buone soluzioni. Anche qui è efficace il linimento oleo-calcareo.

Come sostituire le salviettine deodoranti?

Un deodorante sotto forma di spray o pietra di allume evita l’uso di salviettine.

Come fare a meno delle salviettine detergenti per il corpo?

Un guanto, un po ‘di sapone o un latte detergente e voilà!

Come fare a meno del lavaggio delle dita?

Questo tipo di salviettina presentata nei ristoranti o in aereo è alcolica e profumata sinteticamente. L’alternativa più semplice è lavarsi le mani, se possibile.

Come lavarsi le mani in tutte le circostanze?

Fornisci una piccola scatola con un piccolo pezzo di sapone o una scatola ermetica contenente alcune salviettine fatte in casa pre-impregnate con acqua saponosa o acqua floreale.

I gel disinfettanti che sono fioriti sotto forma di dispenser o salviette non sono necessari nella vita di tutti i giorni. Il foglio dei suggerimenti 106 spiega come “La disinfezione può essere dannosa per la salute”.

Come fare a meno di una salvietta anti-scolorimento?

Dividi il bucato separando bianco e colori. Lavare a parte ciò che è probabile che sanguini.

Come allentare il bucato?

Il foglio dei suggerimenti n ° 12 “Macchie senza smacchiatore  fornisce molti suggerimenti e trucchi.

Come ammorbidire il bucato?

Versare un bicchiere di aceto nella macchina aiuterà ad ammorbidire il bucato evitando il consumo di una salvietta.

Per ogni altro utilizzo dello stile “dog wipes” o “nail wipes” non esitate ad adottare il buon senso: supporto riutilizzabile e, se necessario, il prodotto più semplice possibile (acqua, sapone, ecc.).

Una rapida valutazione costi / benefici / rischi mette in discussione il valore delle salviettine usa e getta. Se ciò non bastasse, leggi la composizione sull’etichetta e chiediti solo se questi prodotti sono salutari per te e la tua famiglia.

Un’altra domanda ? Contatta écoconso allo 081730730 o su info@ecoconso.be .

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

In bicicletta in inverno, tutto sta rotolando!

Salute: come rilevare il radon nella tua casa?