in

Da quando ci siamo trasferiti, ho regolarmente mal di testa e mia figlia soffre di allergie. È correlato?

Trascorriamo fino al 90% del nostro tempo in habitat sempre più isolati. Respiriamo quindi sostanze chimiche dai materiali o dalla nostra attività: questo si chiama “inquinamento indoor”.

Le fonti ? Mobili in truciolare, vernici, legno trattato e tessuti, prodotti per la pulizia, profumi per ambienti, riscaldamento, muffe dovute all’umidità … Il legame tra questo inquinamento e la salute non è però sempre evidente.

Essere consapevoli delle circostanze in cui si verificano regolarmente mal di testa, vie respiratorie, irritazione agli occhi o alla pelle: in particolare un trasloco o una ristrutturazione, nuovi mobili, infiltrazioni d’acqua, l’uso di pesticidi o nuovi prodotti per la casa. Un altro indicatore: la tua salute migliora ventilando o uscendo di casa per un certo periodo.

Cosa fare ? Consulta il tuo medico. Può prescriverti il ​​passaggio gratuito di un servizio di analisi degli ambienti interni.

Indirizzi su www.sami.be o dal servizio di consulenza ecoconso (081730730 o info@ecoconso.be).

Ricordare :

  • Aria 10 minuti al giorno, anche in inverno.
  • Pulire regolarmente, evitando detergenti aggressivi e disinfettanti.
  • Limitare le fonti di inquinamento scegliendo materiali e prodotti ecologici (materiali da costruzione, vernici, mobili, prodotti per la pulizia, ecc.).

Articolo scritto da écoconso e originariamente pubblicato su La Libre Belgique.

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Costruzioni in terra cruda: tra tradizione e innovazione!

Flessitarismo, vegetariano, vegano: quali sono le differenze?