in

I prodotti bollati “biologici” venduti dal mio supermercato sono davvero così?

Negli alimenti, solo i prodotti dell’agricoltura biologica sono autorizzati a utilizzare il termine “biologico”.

Inoltre, l’etichetta biologica europea (una foglia di stella su sfondo verde, vedi sotto) deve essere presente sulla confezione . Conferma la conformità alle specifiche europee . Quest’ultimo specifica i criteri per la produzione, trasformazione, distribuzione e commercializzazione dei prodotti biologici. I criteri più noti sono sicuramente il divieto di pesticidi e fertilizzanti sintetici, antibiotici come misura preventiva negli allevamenti, ecc. Per frutta e verdura, ad esempio, è – necessariamente – l’intero prodotto a essere biologico. Per i pasti pronti, il 95% degli ingredienti deve essere preparato per meritare il nome. Ulteriori informazioni nella scheda Etichetta europea dell’agricoltura biologica. 

L’etichetta biologica europea può essere eventualmente accompagnata da un’etichetta nazionale (in Belgio, troverete spesso il “tampone” Biogarantie belga o “AB” francese).

Entrambe (così come altre etichette nazionali)
possono essere esposte accanto all’etichetta europea

In sintesi, se il tuo supermercato vende lasagne sotto il nome di “lasagna biologica”, sia di marca che “distributore”, puoi star certo che queste lasagne sono effettivamente biologiche, essendo regolamentata la menzione e deve essere accompagnata dall’etichetta biologica europea. Ciò non significa, tuttavia, che il prodotto sia locale e sano. Tuttavia, è del tutto possibile combinare tutti e tre!

Per quanto riguarda invece i prodotti non alimentari (cosmetici, prodotti per la pulizia, vernici, ecc.) L’etichetta “bio” non è tutelata . Nulla quindi impedisce che un prodotto venga esposto “biologico” senza che ciò sia realmente giustificato. Per i prodotti non alimentari , ci sono altre etichette ambientali di cui fidarsi. Consulta l’elenco per categoria di prodotto.

 

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Capo inutile del mese: la maglietta che porta gli studenti per pigri tartufi

Il greenwashing della settimana. Glorix WC Power Gel senza cloro: green com ‘intox!