in

7 semplici passaggi per avviare il compostaggio

Uno dei principi del giardinaggio biologico è nutrire il terreno, non la pianta. Il modo più semplice (ed economico) per farlo è compostare gli scarti della cucina e del cortile per ottenere fertilizzanti organici ricchi. Il compostaggio è abbastanza facile e può essere fatto quasi ovunque (anche in un appartamento), quindi non c’è motivo per non provarlo!

Benefici del compostaggio

Ci sono molti motivi per iniziare il compostaggio. Ecco alcuni dei più grandi:

Riduce gli sprechi alimentari

L’EPA stima che il 22% dei rifiuti solidi che entrano nelle discariche siano cibo. Il compostaggio è un modo perfetto per deviare molta di quella materia organica dalla discarica. Sebbene sia ancora importante ridurre gli sprechi alimentari mangiando gli avanzi e consumando i prodotti prima che vadano a male, nessuno è perfetto. Quindi, il compostaggio dei rifiuti di cucina che non possono essere salvati è un ottimo modo per ridurre gli sprechi alimentari. È incredibile anche ciò che può essere compostato. Qualsiasi cosa, dalle parti non commestibili dei tuoi prodotti ai gusci di noci e persino i ritagli di unghie dei piedi (ew, giusto?) Può essere trasformato in fertilizzante da giardino.

Risparmia materiale organico importante dalla discarica

Gran parte del nostro cibo manca del valore nutritivo che aveva una volta a causa del suolo povero per la coltivazione. La maggior parte del cibo acquistato in negozio (e persino in fattoria o in casa) è carente di magnesio . Quando il cibo viene coltivato in un terreno impoverito di nutrienti, diventa anche impoverito di nutrienti. Compostando i nostri rifiuti alimentari possiamo aggiungere alcuni dei nutrienti presenti negli scarti alimentari nel terreno molto più rapidamente di quanto non farebbero se quegli scarti fossero inviati alla discarica. Inoltre, puoi compostare tutto l’anno, anche in climi freddi. La pila potrebbe rallentare ma si decomporrà comunque.

Crea un terreno ricco di sostanze nutritive

Se compostate gli scarti della cucina e del giardino, vi ritroverete con un perfetto ammendante. L’aggiunta di compost alle aiuole aiuta a migliorare la salute delle piante e a scoraggiare malattie e parassiti. Il compost aiuta anche a neutralizzare il pH del terreno per un giardino più sano. Anche il compost fatto in casa è gratuito (o molto economico) e aumenta l’abbondanza del tuo giardino quasi istantaneamente.

Come funziona il compostaggio?

Probabilmente sai che il compostaggio scompone la materia organica, ma potresti non sapere come o perché è meglio che lasciare che il materiale si decomponga da solo. Il materiale organico (come scarti di cucina, erba tagliata, ramoscelli, ecc.) Alla fine si decomporrà e si decomporrà nella maggior parte delle condizioni. Ma il compostaggio crea le condizioni ideali per aiutare la decomposizione della materia organica il più rapidamente possibile con l’aiuto di microrganismi. Le condizioni ideali includono:

  • Un rapporto tra 1 parte di materiale verde e 2 parti di materiale marrone, approssimativamente. Questo aiuta a riscaldare il mucchio alla temperatura ottimale per la decomposizione della materia organica (più su questo sotto).
  • Abbastanza acqua per essere umida come una spugna strizzata, ma non di più.
  • Abbondanza di ossigeno (ecco perché è importante girare o mescolare il compost).

Una volta soddisfatte queste condizioni, può iniziare il compostaggio.

Le tre fasi del compostaggio

Ci sono tre fasi per il processo di compostaggio:

  • La prima fase dura solo pochi giorni. I microrganismi mesofili (microrganismi che prosperano a temperature comprese tra 68 e 113 gradi circa) iniziano a scomporre fisicamente il materiale biodegradabile. Quando questi microbi scompongono la materia organica, producono calore. La temperatura del mucchio sale a circa 104 gradi.
  • A questo punto, i microrganismi termofili (questi tipi prosperano a temperature più elevate fino a 149 gradi) quindi prendono il sopravvento e scompongono il materiale in pezzi più fini. Questo va avanti per alcune settimane o mesi. Il calore più elevato di questa fase rende più facile abbattere cose come grasso e carne. Se la pila si surriscalda, questi microrganismi muoiono. Girare regolarmente il cumulo di compost aiuta a evitare che diventi troppo caldo.
  • L’ultima fase riporta indietro i microrganismi mesofili dopo che il materiale è stato quasi completamente scomposto e il mucchio si è raffreddato. Questi microrganismi completano il lavoro.

Quando il compost è pronto, puoi aggiungerlo al tuo giardino come fertilizzante ricco (o venderlo a un vicino!).

7 passaggi per il compostaggio

Ora che sappiamo come funziona il compostaggio, ecco i passaggi che devi seguire per farlo.

Scegli la posizione del compostaggio

Se disponi di uno spazio esterno, trova un punto in cui iniziare il cumulo di compost. Considera un luogo che prende un po ‘di sole, non ha acqua stagnante ed è facile da raggiungere tutti i giorni.

Se ti trovi in ​​una località urbana e non hai accesso a uno spazio esterno per il compostaggio, hai ancora delle opzioni. Un contenitore per il compostaggio dei vermi indoor (sotto) potrebbe funzionare per te.

Puoi anche compostare attraverso il programma di compostaggio municipale della tua città se ce n’è uno nella tua zona.

Scegli un contenitore per il compost

Una volta deciso dove compostare, dovrai capire quale tipo di bidone funzionerà meglio per te. Esistono tre tipi principali:

  • Portarifiuti da interno – Ideale per piccoli spazi e ambienti urbani dove non c’è spazio esterno. Questo è fantastico.
  • Bicchiere per compost – Questi sono i più facili da girare (si gira la maniglia e il tamburo ruota, “facendo rotolare” il compost all’interno). Questi sono buoni per chiunque non voglia o non possa fare il lavoro fisico di trasformare il compost con un forcone. Ma questi sono quasi sempre fatti di plastica , quindi un bicchiere non è l’opzione più sostenibile.
  • Compost box – Questa è la soluzione più semplice che la maggior parte delle persone può creare nel proprio cortile. Hai solo bisogno di tre lati lunghi circa 4 piedi e alti (pallet o rete metallica e pali funzionano) e un forcone. Aggiungi i tuoi materiali e gira la pila manualmente ogni settimana. Puoi anche usare un bidone della spazzatura o un recipiente simile con molti fori praticati sui lati (uno non di plastica qui ).

(Ho appreso durante la ricerca per questo post che ci sono MOLTI tipi di contenitori per il compostaggio, alcuni più costosi e fantasiosi di altri. Ad esempio, ci sono contenitori per il compostaggio che hanno diversi scomparti in modo che tu possa lasciare che uno si scaldi e si decomponga mentre aggiungi gli scarti a il prossimo. Trova quello che funziona meglio per te e la tua situazione, ma non pensarci troppo. A volte semplice è la scelta migliore!)

Scopri cosa è compostabile

Come accennato in precedenza, per compostare, sono necessari due tipi di materiali: marrone e verde. Il materiale verde (ricco di azoto) aggiunge “carburante” per riscaldare il mucchio e il materiale marrone (ricco di carbonio) aggiunge energia per la decomposizione dei microbi.

I materiali verdi potrebbero essere:

  • Avanzi di cucina
  • Erba tagliata
  • Alga marina
  • Rifiuti da giardino
  • Rifiuti di cantiere
  • Erbacce (cerca di evitare quelle che hanno messo i semi)
  • Letame di animali all’aperto (mucca, cavallo, pecora, pollo, coniglio, ecc. Nessun letame per animali domestici).
  • Frassino di legno

Nota: evita di aggiungere piante malate che possono reinfettare altre piante nel tuo giardino.

Materiali marroni che puoi usare:

  • Foglie secche
  • Trucioli di legno
  • Paglia o fieno
  • aghi di pino
  • Ramoscelli
  • Segatura
  • Carta (giornali, piatti di carta, tovaglioli, filtri per caffè; evitare la carta colorata)
  • Tessuto di cotone
  • Cartone ondulato (no plastica o materiali lucidi)

Se il tuo cumulo di compost è puzzolente, aggiungi più materiali marroni. Se è lento a decomporsi, aggiungi più verde.

Quali scarti di cucina vanno bene per il compost?

“Scarti di cucina” è un termine che potrebbe significare molte cose diverse. Ecco gli scarti di cucina che possono (e dovrebbero) essere compostati:

  • Fondi di caffè e filtri
  • Bustine di tè (solo se le bustine di tè non hanno punti metallici e sono fatte di carta, non di rete di plastica)
  • Avanzi di frutta e verdura
  • Gusci d’uovo
  • Gambi di mais (tecnicamente un materiale marrone)

È meglio tenere oli, carne, latticini e altri prodotti animali fuori dal bidone del compost per evitare i parassiti. Tuttavia, come accennato in precedenza, è possibile compostare questi elementi se il tuo mucchio è abbastanza caldo e c’è abbastanza altro materiale per alimentare il mucchio.

Decidi come raccogli i compostabili

Puoi andare semplice come una ciotola sul tuo piano di lavoro o puoi scegliere qualcosa di più visivamente accattivante come un contenitore in acciaio inossidabile . Il vantaggio di utilizzare un contenitore o un bidone del compost è che di solito sono dotati di filtri al carbone per mantenere l’odore basso.

Inizia la stratificazione

Una volta che hai i tuoi materiali compostabili, sei pronto per iniziare il compostaggio. Il modo migliore per ottenere il giusto rapporto è aggiungere 2 parti di materiale marrone a 1 parte di verde. Puoi tenere i tuoi materiali marroni in una borsa o in un altro contenitore vicino al bidone del compost e gettarli ogni giorno con gli scarti della cucina. Quando stai costruendo la tua pila, innaffia ogni strato mentre procedi per assicurarti che tutto sia umido.

Mantieni il contenitore del compost

Mantieni il mucchio umido, aerato e con materiale fresco per compostare. Quando la tua pila è di circa 4 piedi quadrati puoi smettere di aggiungere materiale e lasciare che finisca il compostaggio. Gira o mescola il mucchio una volta alla settimana per aggiungere ossigeno importante e mantenerlo uniformemente inumidito.

Raccogli il compost

Dopo diversi mesi il tuo compost sarà pronto per l’uso. Puoi semplicemente usare una pala per aggiungere il compost al tuo giardino. Se ci sono alcuni scarti di cucina che non sono ancora decaduti, non è un grosso problema. Puoi ancora aggiungere il compost al terreno del tuo giardino. Se ci sono molti materiali non decomposti, aspetta un po ‘di più per usare il compost.

Hai bisogno di compost veloce?

Usa un composto organico per accelerare il processo.

In conclusione, è facile iniziare oggi un cumulo di compost nel tuo giardino. Segui questi passaggi e puoi creare il tuo compost mentre scarichi i rifiuti di cucina dalla discarica. È un vantaggio per tutti!

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

Come provare la fermentazione nella tua cucina per i probiotici a buon mercato

Panni in microfibra: pulizia ecologica o inquinamento da plastica?