in

L’oggetto inutile del mese: la borsa che farà vibrare l’atmosfera! O no.

Se non capisci nulla del titolo e la musica portatile si è fermata per te al famoso Walkman (la cui produzione è stata interrotta di recente, forse la cosa più sorprendente è che era ancora in produzione), chiedi ai tuoi figli, loro, capiranno . Non è raro infatti, oggigiorno, che la musica venga ascoltata all’esterno, grazie ad un altoparlante. In mezzo alla strada o, preferibilmente, con i mezzi pubblici. Come non ti piace? In modo che ogni giorno tu abbia la possibilità, che dico, il privilegio di ascoltare, attraverso altoparlanti a bassissima fedeltà spinti al limite con forza di distorsioni e sputi, gli ultimi successi di tendenza? Sei caduto incolto, vai! Anche se … il fenomeno non è nuovo. Abbiamo già avuto la piaga del boom boom e delle auto basse che suonavano la loro musica dai finestrini aperti (o chiusi, comunque non cambia molto). Ma non c’è un’azienda di Battice (almeno è locale) abbiamo la versione scolastica: una borsa con altoparlanti integrati. Splendido. Come quelli che vanno di moda gli anni ’80 (ma sì, gli anni ’80, MacGyver, mini-cassette, maglioni fucsia e acconciature dal volume incontrollato …): siamo tornati all’era delle mega radiocassette gangsta americane che ascoltavano hip- hop o rap (se vuoi metterti in mostra nella società, il dispositivo in questione si chiama Ghetto-blaster). Come ogni buon accessorio inutile, il raccoglitore per altoparlanti funziona con le batterie (peccato, con un cavo, sarebbe stato più divertente, come una capra e il suo paletto). Ci auguriamo che questa “borsa” rimanga sugli scaffali. A differenza del suo creatore, che ci prende per i tartufi, affermando che “ovviamente non siamo responsabili dell’uso di queste borse e l’idea di base è la condivisione della musica (sic). Spero anche che un giorno saremo banditi dalle scuole, quindi sarebbe una grande trovata pubblicitaria ”. Esiste in versione zaino, astuccio, scatola frigo (si chiama allora borsa termica stereo, è più di classe, questo è certo), borsa a tracolla e persino … borsa a mano. La comunicazione è leccata e tutto è in inglese. È molto di più … moda ( street style, baby! ). Non è così, devo ammettere che alcune di queste borse hanno un successo estetico. Fammi lo stesso in produzione equa e senza altoparlanti e sarò quasi un cliente! Ma poi il “Porta i tuoi battiti in piazza”, per usare lo slogan del creatore, no, scusa, sarà senza di me. Fuori, quello che mi interessa è il canto degli uccelli. E non dirmi che è un atteggiamento di vecchia reazione, ho nel mio lettore la protesta, il rap alter-mondialiste, molto attuale e che è molto straziante . Sia che ascolti in casa o con le cuffie.

Su un impianto hi-fi di seconda mano, ovviamente.

(alimentato da energie rinnovabili)

(o con la dinamo della mia bici)

(il tutto mangiando tofu)

(e risparmiando cuccioli di foca)

(…)

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Loading…

0

La neve può essere verde?

Attenzione al consumatore: cibo 2/3 – Mangiare biologico